Sabato 14 ci sarà una Critical Mass a Trieste,

una pedalata in cui i ciclisti urbani chiederanno per le bici la dignità di mezzo di mobilità urbana.

Lo slogan della critical mass è “noi non blocchiamo il traffico, noi siamo il traffico”. Le biciclette non sono un problema per la mobilità urbana ma parte della soluzione per renderla più sostenibile e a misura di persona.

Chiederemo a chi governa la città interventi urgenti per rendere più sicuro il muoversi sulle due ruote in città attraverso la realizzazione di corsie ciclabili sui 3 assi portanti della rete ciclabile Pi-Greco (Rive, via Battisti e viale D’Annunzio) e di zone 30 per promuovere ciclabilità diffusa e vivibilità delle strade. Interventi questi che non richiedono grandi opere ma che necessitano, per essere intrapresi, di visione e coraggio.

Il ritrovo sarà in piazza della Borsa alle 16.00 e si partirà alle 16.30

Questo sarà il percorso della pedalata:

P. Borsa-corso Italia-via S.Spiridione-via Filzi-via Udine-Roiano-largo Roiano-viale Miramare-corso Cavur-Rive-piazza Venezia-via Cadorna-via Teatro Romano-corso Italia-corso Saba-via Oriani-viale D’Annunzio-p. Foraggi-via Vergerio-via Piccardi-via Stuparich-via Gatteri-viale XX Settembre.

Hanno aderito fin’ora a questa iniziativa:

– Movimento #Salvaiciclisti
– Associazione Senza Confini Brez Meja
– Consulta Giovani Muggia
– Ulisse FIAB cicloturisti e ciclisti urbani
– Bora.la
– Viaggiare Slow
– Amici della Bici Muggia
– Impronta Muggia
– Circolo Decrescita Felice Muggia
– Raw ciclo corrieri
– SPIZ Associazione di Promozione Sociale
– ARCI Trieste
– Legambiente Trieste

Totale visite n°: 364