Riprendiamo e diffondiamo la notizia dal sito della FIAB invitandovi a firmare la petizione lanciata su Change da  FIAB-Belluno Amici della bicicletta per richiedere il ripristino del trasporto bici sui treni della linea Belluno – Calalzo.

Qui il testo del Comunicato di FIAB Belluno-Amici della Bicicletta http://www.bellunoinbici.it/cal2014/14_08_09_com_treno_calalzo.pdf

La linea ferroviaria in questione è un tratto fondamentale e obbligato del percorso che da Dobbiaco in val Pusteria (Alto Adige), nodo cicloturistico di primaria importanza, porta a Cortina d’Ampezzo, Calalzo di Cadore (stazione terminale dei treni che arrivano da Venezia e Padova) e scende poi lungo la valle del Piave e il Bellunese, collegando quindi l’Austria (paradiso dei cicloturisti) e le Dolomiti (Patrimonio umanità Unesco) alla pianura veneta e alla costa adriatica.

I destinatari sono il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, l’assessore Donazzan e la dirigente di Trenitalia Veneto, ing. Giaconia. Per ogni firma che si aggiunge alla petizione, parte automaticamente un messaggio email ai suddetti destinatari, che chiede il ripristino e il potenziamento del trasporto bici.

FIRMA LA PETIZIONE!

923164_626163807395548_623810407_n

Totale visite n°: 451