Newsletter

La Giunta Dipiazza non invita al tavolo le associazioni che hanno raccolto 16700 firme contrarie al progetto

16.700 firme contrarie al progetto della cabinovia Trieste – Porto Vecchio – Carso. Un risultato considerevole quello raggiunto dalle associazioni ambientaliste Fiab Trieste, Legambiente, Cammina Trieste, Zeno e  Tryeste che, nonostante questo, non sono state invitate come relatori al convegno  chiamato “Ascolto della Città” organizzato dal Comune di Trieste per discutere il progetto dell’Ovovia.

“Sarebbe meglio usare il termine propaganda anziché ascolto – dichiara Andrea Wehrenfennig presidente  di Legambiente Trieste – riteniamo molto grave che le organizzazioni della società civile siano state tenute fuori dal tavolo: è stata concessa loro solo la partecipazione tra il pubblico con la possibilità di intervenire solo nella parte conclusiva del dibattito senza poter esporre in modo pieno e completo con numeri, immagini e video le motivazioni della nostra contrarietà al progetto”. 

“Dall’organizzazione dell’evento pare evidente che ci si auspicava partecipassero meno persone possibili – Tiziana Ugo di FIAB Trieste –  due pomeriggi di incontri programmati in orario lavorativo, nella settimana pre-natalizia, con gli inviti inviati la sera di giovedì 9 dicembre e con scadenza delle iscrizioni la mattina di lunedì 13 dicembre. Sembra fatto apposta per poter portare avanti una campagna di propaganda indisturbati dalle voci contrarie, che attendevano invece un reale momento di dibattito e di confronto pubblico.”

Le associazioni si erano già mobilitate nel 2020 contro il progetto dell’ovovia, raccogliendo 4000 firme contrarie all’opera e favorevoli, invece, a un moderno tram. Il numero di firme della petizione è poi esploso con la notizia del finanziamento del progetto, quando il pericolo della sua realizzazione è risultato più concreto per i cittadini. Cittadini che stanno mostrando una netta contrarietà all’opera, come dimostrato dalle firme stesse. La voce della città che resta, come ormai di consueto, ignorata dall’amministrazione pubblica, che con il suo ascolto sordo, privo di contraddittorio, organizza una propaganda scorretta per realizzare il progetto fingendo che non vi siano voci contrarie. 


In queste giornate invernali ci viene voglia di estate e di programmare escursioni e ciclovacanze, guardiamo le varie proposte e molte di queste prevedono di raggiungere l’inizio del viaggio in luoghi molto distanti da noi, perciò dovremo usare il treno o addirittura l’ aereo….ma come possiamo portare con noi la NOSTRA FEDELE COMPAGNA DI VIAGGIO…?Ecco, allora che GIOVEDÌ 7 FEBBRAIO 2019 alle ore 19.30 in sede ULISSE in via del SALE 4/b , faremo un incontro per raccontare come fare un pacco BICI, fai da te, per affrontare un viaggio in treno oppure in aereo. Spiegheremo anche come organizzare le sacche bici con le cose utili e immancabili da portare. Vi invitiamo pertanto, a partecipare numerosi …non sarete delusi l’ argomento è molto interessante . Potrete anche sentire le prime anticipazioni sul CALENDARIO GITE 2019 e per chi non l’ ha ancora fatto, avrà la possibilità di tesserarsi.
IL GRUPPO GITE FIAB TRIESTE ULISSE

Per chiedere l’attuazione di politiche e progetti favorevoli all’uso sicuro della bicicletta nella nostra città.

Chiedo ai futuri amministratori della città e della provincia di Trieste che nel loro mandato:

1.  Si adoperino affinché la ciclabilità sia parte integrante del futuro piano del traffico.

2.  Realizzino il percorso ciclabile dalle Rive all’infopoint di San Giacomo.

3.  Permettano alle biciclette la circolazione sulle corsie preferenziali dei bus.

4.  Si adoperino affinché si realizzi una pista ciclabile che attraversi il Porto Vecchio.

5.  Realizzino parcheggi per biciclette.

6.  Si adoperino affinché si possano caricare almeno 10 bici sul Delfino Verde

Dati aggiornati al 27.04.2011: Raccolta itinerante :1502  On line 164

Informativa sulla privacy


Se vuoi aiutarci, clicca qui per  scaricare il modulo per la raccolta delle firme.

Qui scarichi il volantino!

Ecco il calendario per gli eventi previsti per le elezioni del rinnovo del consiglio comunale del Comune di Trieste e che riguardano da vicino la mobilità in bicicletta:

Sabato 23 e  domenica 24 ottobre ritorna l’appuntamento Ulissico più avventuroso della stagione! Ulisse-FIAB ti invita alla 13.ma edizione di

CARSO BORA E VIN BRULE’!

L’ormai tradizionale mini-raduno autunnale quest’anno propone la scoperta dei luoghi, dei colori e dei profumi ricchi di fascino propri dell’altipiano Carsico tra Gorizia e Trieste.

Ecco il programma di massima che prevede un percorso di media difficoltà sia in territorio Italiano sia in quello Sloveno.

Sabato 23 ottobre, partenza dalla Stazione ferroviaria di Gorizia alle ore 12.30 (l’ultimo treno utile da Mestre arriva alle 12.19) da dove in gruppo inizieremo a pedalare per raggiungere con un percorso di circa 50 km su asfalto con brevi tratti di sterrato, l’ostello scout di Prosecco (TS) che ci ospiterà.

Sarà disponibile un servizio di trasporto bagagli dalla stazione di Gorizia all’ostello; durante il percorso sarà offerto un “rebechin” energetico.

L’arrivo all’ostello è previsto per le ore 17.30, dove ci aspetta la tradizionale cena seguita da balli, musica e vin brulé.

Domenica 24 ottobre partenza alle ore 9.00 in direzione di Gorizia che verrà raggiunta con un percorso panoramico che si svolge sempre sul Carso, diverso da quello del giorno precedente.

La stazione di Gorizia sarà la meta finale del giro, dove prevediamo di arrivare entro le ore 15.00 (primo treno utile per Mestre alle ore 15.40).

Chi lo desidera potrà fare con noi una breve visita alla città.

Il costo della partecipazione è di 70 € di cui :

a) 50 € di acconto sono da versare con bonifico sul c/c di Ulisse-FIAB all’atto dell’iscrizione e comprendono il pernottamento a mezza pensione nell’Ostello Scout di Prosecco.

Sono disponibili 2 stanze doppie che verranno assegnate secondo la data del bonifico dei richiedenti;

le restanti stanze sono multiple con letti a castello

Il servizio in ostello fornisce le lenzuola e la federa ma non include gli asciugamani.

b) 20 € serviranno ai partecipanti per pagare direttamente durante la gita i servizi seguenti:

– pranzo “rebechin” sabato

– pranzo al sacco di domenica

– trasporto bagagli sabato da Gorizia all’Ostello

LE ISCRIZIONI SI CHIUDONO ENTRO VENERDI’ 15

Allenatevi a pedalare contro vento … Noi vi aspettiamo!


MODALITA’ D’ISCRIZIONE

1)    Effettua il versamento via bonifico bancario sul C/C della Deutsche Bank:

– Intestato a:                           Ulisse-FIAB

– Codice IBAN:                         IT29L0310402200000000820733

– Importo:                                 50 € (a persona)

– Causale:                                              scrivere il codice”CBVB10” seguito da nome e cognome; in caso di versamento comprensivo di più iscrizioni specificare nella causale il nome e cognome di tutti i partecipanti per i quali si effettua il pagamento.

Ricorda di portare con te alla gita la copia del bonifico in modo da facilitare eventuali verifiche.

2)   Compila la scheda d’iscrizione e  quella degli altri iscritti se hai fatto un versamento per più persone (ogni partecipante una scheda) e inviala/e in allegato al messaggio di richiesta d’iscrizione all’indirizzo: info@ulisse-fiab.org;

Per ulteriori informazioni o per avere conferma della tua iscrizione puoi:

  • chiamare il numero 335 8045434 oppure il numero 040 945153 dalle 20 alle 21.30
  • inviare un SMS al 335 8045434; verrai richiamato sempre in ore serali.
  • Inviare una mail all’indirizzo info@ulisse-fiab.org

LE ISCRIZIONI SI CHIUDONO VENERDI’ 15 OTTOBRE

o al raggiungimento del numero massimo di partecipanti (60 posti letto)

Ricorda che:

  • La carta d’identità è indispensabile per circolare in Slovenia.
  • Le luci anteriori e posteriori devono essere efficienti.
  • È importante per la tua sicurezza personale controllare il buon funzionamento del cambio, dei freni, stato dei copertoni.
  • Di portare la camera d’aria di scorta.
  • La gita è riservata ai soli soci FIAB; se non lo sei ancora, potrai iscriverti alla nostra
    associazione versando 20 € aggiuntivi alla quota d’iscrizione alla gita.
  • La manifestazione inizia alla Stazione di Gorizia alle ore 12.30 di sabato 23 ottobre
    e si conclude alle ore 15.00 di domenica 24 ottobre alla Stazione di Gorizia.
  • La tessera sanitaria è necessaria per la copertura sanitaria in Slovenia.

SCARICA QUI IL VOLANTINO

SCARICA QUI LA SCHEDA DI ISCRIZIONE

SCARICA QUI I FILES GPS E LE MAPPE DEI PERCORSI

L’unione fa la forza, giro virtuale fra le  esperienze di reti di associazioni a favore della bici nel mondo… beh, almeno in Europa.

#salvaiciclisti
http://www.salvaiciclisti.it/
#salvaiciclisti è un movimento popolare e spontaneo, nato e velocemente cresciuto sulla rete, che chiede alla politica interventi mirati per aumentare la sicurezza dei ciclisti sulle strade italiane sulle quali sono morti negli ultimi 10 anni 2.556 ciclisti. Sul blog oltre al manifesto in otto punti, e la lettera “caro sindaco” trovate materiali utili a promuovere nelle vostre realtà le istanze per la sicurezza dei ciclisti. da qui potete aderire al l gruppo facebook

FIAB – Federazione Italiana Amici della Bicicletta
http://www.fiab-onlus.it/
Associazione di protezione ambientale, raccoglie numerose associazioni italiane. Svolge un’azione di studio, formazione, e promozione nonché di lobbyng presso le amministrazioni pubbliche. Il suo sito è un po’ caotico, ma sempre aggiornato e ricchissimo di informazioni, documenti e link utili.

Bicitalia
http://www.bicitalia.org/
La proposta della Federazione Italiana Amici della Bicicletta – Fiab onlus per una Rete Nazionale di Percorsi Ciclabili da collegare alla rete ciclabile europea Eurovelo

EUROVELO
http://www.ecf.com/14_1
progetto per la realizzazione di corridoi ciclabile europei, da Cadice a Helsinki a Salonicco etc etc e la promozione del cicloturismo senza confini promossa da ECF

ECF European Cyclists’ Federation
http://www.ecf.com/
fondata nel 1983, conta oggi 56 organizzazioni dislocate in 38 paesi. Fra gli obiettivi della ECF: promuovere l’uso della bici, attraverso tutta l’Europea, sollecitare le politiche europee a favore della mobilità ciclabile e della sicurezza stradale, promuovere il ciclo-turismo anche come fattore di sviluppo locale sostenibile,..

UFFICIO BICICLETTE
http://www.ufficiobiciclette.it/
una rete tra gli Enti Locali italiani che hanno attivato un ufficio biciclette, consapevoli che la bicicletta rappresenta una scelta fondamentale per una mobilità sostenibile e che anzi rappresenta l’unica vera alternativa al trasporto motorizzato nelle città (SIC!) . Sito chiaro ricco e affidabile. Trovi notizie, documenti, filmati, consigli utili …. ma dovrebbero leggerli gli amministratori non solo i ciclisti!

Città ciclabili
http://www.cittaciclabili.it/modules/mdl_fattiNotizie/
rete di amministrazioni comunali promuovere nel Paese ed in particolare nelle aree urbane l’uso della bicicletta come mezzo di trasporto e di fruizione naturale del territorio. Iniziativa lodevole, sito un po’ meno. La pagina che val la pena visitare è quella delle news

.
VELO-CITY
http://www.velo-city2013.com/

Dal 1980 la più importante conferenza itinerante sui temi della mobilità urbana ciclabile: Prossima edizione nel giugno 2013 vicino casa: Vienna … città della musica … il titolo immancabilmente é:  “The Sound of Cycling – Urban Cycling Cultures“

Il nostro gioco di parole preferito per offrire un “capo” e brioche a chi la mattina si reca al lavoro in bicicletta (per i non triestini: “capo in bi” è il modo per chiedere un caffè macchiato in bicchiere)

Riprende giovedì 29 febbraio la serie di incontri in sede con il tema:

Sicurezza in bici Consigli e raccomandazioni


Ecco alcune domande alle quali proveremo a rispondere:
Perché rispettare il codice della strada è giusto ma non sufficiente ?
C’è un modo corretto di eseguire le principali manovre in bicicletta ?
Che cosa è la posizione primaria e perché stare troppo a destra può essere meno sicuro ?

Perché non è indifferente salire sulla bici da destra o da sinistra ?
Perché pedalare affiancati in alcuni Stati è permesso e consigliato mentre in Italia è vietato ?
Quali consigli per pedalare in gruppo ?
Che cosa è l’angolo cieco ?
Quali sono le situazioni oggettive potenzialmente pericolose sui percorsi alle quali prestare attenzione ?
Perché è meglio imitare il pavone fluorescente e non il camaleonte ?
Ci sono accessori più o meno sicuri ?

Ci sono accessori tecnologici per aumentare la sicurezza ?
Per gli automobilisti: che cosa è la manovra della mano lontana ?

Vi aspettiamo in sede giovedì prossimo 29 febbraio alle ore 19

Giorgio

Fiab Trieste Ulisse APS

Ritorna anche quest’anno la Giornata del Tagliamento e, come deciso dal Coordinamento, verrà sviluppata in due giorni percorrendo tutto l’asse del Friuli,  sulla Ciclovia FVG6 da Ampezzo a Lignano Sabbiadoro. 
Ecco i punti salienti  e il programma di massima del ciclo weekend:
SABATO 13 APRILE
Ore 6.00: ritrovo a Lignano Sabbiadoro (luogo più opportuno da definire) per il carico delle biciclette sul carrello e sistemazione in pullman. Stiamo contattando alcuni alberghi di Lignano aperti per la notte di venerdì per chi abita lontano e non vuole fare una levataccia. E’ necessario conoscere chi sceglie questa opzione oppure lo fa autonomamente.
Lungo il percorso in pullman a San Daniele sosta in hotel per depositare i bagagli non necessari.
Partenza in bicicletta da Ampezzo, dopo un ristoro.
Arrivo verso le 12.30 a Venzone per il pranzo preparato dalla Proloco locale.
Al termine (circa le 14.00) nel salone del palazzo municipale convegno culturale e informativo e incontro con amministratori regionali e comunali. Ci sarà il tempo per una breve visita guidata di Venzone. 
Ripartenza con sosta nel paese di Peonis, in comune di Trasaghis, per ricordare il centenario della vittoria di Ottavio Bottecchia al Tour de France e al cippo che ricorda la tragica caduta e morte nell’ospedale di Gemona.
Arrivo a San Daniele del Friuli e sistemazione in hotel. Cena (non potrà mancare il prosciutto) in un locale tipico.
DOMENICA 14 APRILE
Verso le 9.30 partenza lungo il Tagliamento con sosta a metà strada per il pranzo.
Arrivo a Lignano con passaggio alla foce del Tagliamento e attraversamento della cittadina per raggiungere le nostre autovetture dopo un brindisi finale.
Il percorso non presenta particolari difficoltà con alcuni saliscendi il primo giorno per un chilometraggio totale di 160 km (75 + 85), adatto a tutti i tipi di bicicletta (sconsigliata la bici da corsa per alcuni tratti di sterrato).
COSTO
Comprendendo: trasporto in pullman con carrello per la bici, un pernottamento in camera doppia con prima colazione, una cena, due pranzi, brindisi finale, assicurazione Rct e Infortuni Fiab, organizzative: totale € 170,00 a persona.
Per bloccare le camere e il trasporto è necessaria la prenotazione e il versamento di un acconto di € 100,00 a persona entro il 29 febbraio.
Comunicheremo direttamente agli interessati il numero del conto bancario per il versamento.
E’ prevista la partecipazione anche ad una sola giornata (in particolare alla prima con la presenza alla conferenza a Venzone) quantificando il costo in base ai servizi usufruiti. Anche in questo caso è bene farlo sapere a tempo per non creare problemi organizzativi.
Grazie della vostra attenzione , in allegato la bozza della locandina.
Per INFO E ISCRIZIONI SCRIVERE O TELEFONARE A RENATO CHIAROTTO, presidente di FIAB MEDIO FRIULI, tramite i seguenti riferimenti :






FIAB MEDIO FRIULI – Amici del Pedale Aps
33033 Codroipo (Ud), via Faedis 12 – email: amicidelpedalecodroipo@gmail.com info:0432.476569, fax 0432.908481, cell. 348.6008430 – https://www.facebook.com/fiabmediofriuli

Scarica qui locandina
FIAB TRIESTE ULISSE  APS

Giovedì  15 FEBBRAIO per la serie dei CICLO – INCONTRI VEDIAMOCI IN SEDE ……..ci sarà una videoproiezione , con racconti , della nostra  amica  Cecilia che ci presenterà


   G A M B I A BY  BYCICLE


Tre settimane in Gambia in bicicletta risalendo il corso del fiume dallo stesso nome. Sempre più nell’interno per entrare nel cuore del paese e dei suoi abitanti.

Cecilia Gentile e i suoi due amici Vassilis e Lesley venuti apposta dal lago Maggiore e da Monza, vi aspettano per raccontarvi le loro avventure con immagini e musica giovedì 15 febbraio ore 19 nella sede di Ulisse, via del Sale 4/b.


Cecilia Gentile è nata e vive a Roma. È stata redattrice del quotidiano La Repubblica, esperta nelle tematiche dell’ambiente, traffico, inquinamento, abusivismo edilizio, turismo sostenibile, infanzia.


Ha scritto 3 libri :
BUONGIORNO SENEGAL  – 
SEGUI LE DONNE DA BEIRUT ALLA PALESTINA, PEDALANDO PER LA PACE – 
BAMBINI ALL’ INFERNO


Appassionata di bicicletta e di fotografia, è una guida dell’associazione cicloambientalista  , Ruotalibera-Fiab – ROMA.


La sede sarà già aperta dalle ore 18.30 , così se lo desiderate potrete rinnovare la vostra tessera FIAB per l’ anno 2024.


Fiab Trieste Ulisse APS

Firma anche tu per una ciclabile veramente funzionale e che non dia fastidio a pedoni e commercianti:


https://form.jotform.com/233302195186050

Il Comune di Trieste vuole fare una nuova ciclabile sul marciapiede in viale D’Annunzio, con un percorso pericoloso, scomodo e che mette in conflitto chi va in bici con i pedoni, i residenti e gli esercizi commerciali. La ciclabile andrebbe a correre a due metri dai portoni delle case, toglierebbe spazio ai tavolini dei bar, ristoranti e alla gelateria e sarebbe pericolosa per la presenza di 6 intersezioni e 7 passi carrai, due fermate dei bus. Condizioni inadeguate per far passare lì un itinerario che collega il centro con la periferia sud passando per la galleria di Montebello.

Il Biciplan realizzato dalla stessa Giunta Dipiazza meno di 3 anni fa prevede in viale D’Annunzio uno dei 3 assi portanti del Pi-Greco da realizzarsi su sede stradale e non sul marciapiede con due corsie ciclabili monodirezionali. Perché il lavoro e i soldi investiti per realizzare quella pianificazione, fatta anche con un percorso di ascolto dei portatori di interesse, non vengono rispettati?

La ciclabile verrebbe realizzata con un milione di euro di fondi PNRR per lo sviluppo delle ciclovie urbane: riteniamo che quelle risorse debbano essere usate meglio per infrastrutture ciclistiche veloci, comode, attraenti, sicure e riconoscibili che siano un vero volano per far crescere il numero di triestini che sceglie la bici nei percorsi casa-lavoro in modo da rendere la mobilità a nella nostra città più sostenibile e sicura.

Chiediamo quindi al Comune di Trieste di rivedere radicalmente il progetto che non è utile né per chi si muove in bici o a piedi, né per chi lavora e vive in quella importante via. Trieste ha bisogno di nuove ciclabili ma queste devono essere di qualità e senza senza togliere spazio ai pedoni e ai preziosi negozi di prossimità.


FIAB TRIESTE ULISSE APS


Proseguono i nostri  “CICLO-INCONTRI” :


 Giovedì 30/11 alle 19:00


Questa volta parleremo di Komoot:

Il corso si articolerà in tre incontri (il primo è stato giovedì 23/11, il prossimo giovedì 14/12)

Programma secondo incontro:

Programmazione di un’ uscita sul sito Web di komoot.
Condivisione di uscite , viaggi ed esperienze.


A parlarne sarà il nostro socio Rocco che vi aspetta numerosi!



Fiab Trieste Ulisse APS

In primo piano

Vediamoci in Sede – Rassegna di ciclo-incontri – chiacchere e convivialità!!

Riprende giovedì 29 febbraio la serie di incontri in sede con il tema: Sicurezza in bici Consigli e raccomandazioni Ecco alcune domande alle quali proveremo a rispondere:Perché rispettare il codice della strada è giusto ma non sufficiente ?C’è un modo corretto di eseguire le principali manovre in bicicletta ?Che cosa è la posizione primaria e […]

GIORNATE DEL TAGLIAMENTO: sesta edizione – sabato 13 e domenica 14 aprile 2024
 

Ritorna anche quest’anno la Giornata del Tagliamento e, come deciso dal Coordinamento, verrà sviluppata in due giorni percorrendo tutto l’asse del Friuli,  sulla Ciclovia FVG6 da Ampezzo a Lignano Sabbiadoro. Ecco i punti salienti  e il programma di massima del ciclo weekend:SABATO 13 APRILEOre 6.00: ritrovo a Lignano Sabbiadoro (luogo più opportuno da definire) per il […]

Firma contro la ciclabile su marciapiede in Viale D’Annunzio!

Firma anche tu per una ciclabile veramente funzionale e che non dia fastidio a pedoni e commercianti: https://form.jotform.com/233302195186050Il Comune di Trieste vuole fare una nuova ciclabile sul marciapiede in viale D’Annunzio, con un percorso pericoloso, scomodo e che mette in conflitto chi va in bici con i pedoni, i residenti e gli esercizi commerciali. La […]