Newsletter

Per chiedere l’attuazione di politiche e progetti favorevoli all’uso sicuro della bicicletta nella nostra città.

Chiedo ai futuri amministratori della città e della provincia di Trieste che nel loro mandato:

1.  Si adoperino affinché la ciclabilità sia parte integrante del futuro piano del traffico.

2.  Realizzino il percorso ciclabile dalle Rive all’infopoint di San Giacomo.

3.  Permettano alle biciclette la circolazione sulle corsie preferenziali dei bus.

4.  Si adoperino affinché si realizzi una pista ciclabile che attraversi il Porto Vecchio.

5.  Realizzino parcheggi per biciclette.

6.  Si adoperino affinché si possano caricare almeno 10 bici sul Delfino Verde

Dati aggiornati al 27.04.2011: Raccolta itinerante :1502  On line 164

Informativa sulla privacy


Se vuoi aiutarci, clicca qui per  scaricare il modulo per la raccolta delle firme.

Qui scarichi il volantino!

Totale visite n°: 743

Ecco il calendario per gli eventi previsti per le elezioni del rinnovo del consiglio comunale del Comune di Trieste e che riguardano da vicino la mobilità in bicicletta:

Totale visite n°: 375

Sabato 23 e  domenica 24 ottobre ritorna l’appuntamento Ulissico più avventuroso della stagione! Ulisse-FIAB ti invita alla 13.ma edizione di

CARSO BORA E VIN BRULE’!

L’ormai tradizionale mini-raduno autunnale quest’anno propone la scoperta dei luoghi, dei colori e dei profumi ricchi di fascino propri dell’altipiano Carsico tra Gorizia e Trieste.

Ecco il programma di massima che prevede un percorso di media difficoltà sia in territorio Italiano sia in quello Sloveno.

Sabato 23 ottobre, partenza dalla Stazione ferroviaria di Gorizia alle ore 12.30 (l’ultimo treno utile da Mestre arriva alle 12.19) da dove in gruppo inizieremo a pedalare per raggiungere con un percorso di circa 50 km su asfalto con brevi tratti di sterrato, l’ostello scout di Prosecco (TS) che ci ospiterà.

Sarà disponibile un servizio di trasporto bagagli dalla stazione di Gorizia all’ostello; durante il percorso sarà offerto un “rebechin” energetico.

L’arrivo all’ostello è previsto per le ore 17.30, dove ci aspetta la tradizionale cena seguita da balli, musica e vin brulé.

Domenica 24 ottobre partenza alle ore 9.00 in direzione di Gorizia che verrà raggiunta con un percorso panoramico che si svolge sempre sul Carso, diverso da quello del giorno precedente.

La stazione di Gorizia sarà la meta finale del giro, dove prevediamo di arrivare entro le ore 15.00 (primo treno utile per Mestre alle ore 15.40).

Chi lo desidera potrà fare con noi una breve visita alla città.

Il costo della partecipazione è di 70 € di cui :

a) 50 € di acconto sono da versare con bonifico sul c/c di Ulisse-FIAB all’atto dell’iscrizione e comprendono il pernottamento a mezza pensione nell’Ostello Scout di Prosecco.

Sono disponibili 2 stanze doppie che verranno assegnate secondo la data del bonifico dei richiedenti;

le restanti stanze sono multiple con letti a castello

Il servizio in ostello fornisce le lenzuola e la federa ma non include gli asciugamani.

b) 20 € serviranno ai partecipanti per pagare direttamente durante la gita i servizi seguenti:

– pranzo “rebechin” sabato

– pranzo al sacco di domenica

– trasporto bagagli sabato da Gorizia all’Ostello

LE ISCRIZIONI SI CHIUDONO ENTRO VENERDI’ 15

Allenatevi a pedalare contro vento … Noi vi aspettiamo!


MODALITA’ D’ISCRIZIONE

1)    Effettua il versamento via bonifico bancario sul C/C della Deutsche Bank:

– Intestato a:                           Ulisse-FIAB

– Codice IBAN:                         IT29L0310402200000000820733

– Importo:                                 50 € (a persona)

– Causale:                                              scrivere il codice”CBVB10” seguito da nome e cognome; in caso di versamento comprensivo di più iscrizioni specificare nella causale il nome e cognome di tutti i partecipanti per i quali si effettua il pagamento.

Ricorda di portare con te alla gita la copia del bonifico in modo da facilitare eventuali verifiche.

2)   Compila la scheda d’iscrizione e  quella degli altri iscritti se hai fatto un versamento per più persone (ogni partecipante una scheda) e inviala/e in allegato al messaggio di richiesta d’iscrizione all’indirizzo: info@ulisse-fiab.org;

Per ulteriori informazioni o per avere conferma della tua iscrizione puoi:

  • chiamare il numero 335 8045434 oppure il numero 040 945153 dalle 20 alle 21.30
  • inviare un SMS al 335 8045434; verrai richiamato sempre in ore serali.
  • Inviare una mail all’indirizzo info@ulisse-fiab.org

LE ISCRIZIONI SI CHIUDONO VENERDI’ 15 OTTOBRE

o al raggiungimento del numero massimo di partecipanti (60 posti letto)

Ricorda che:

  • La carta d’identità è indispensabile per circolare in Slovenia.
  • Le luci anteriori e posteriori devono essere efficienti.
  • È importante per la tua sicurezza personale controllare il buon funzionamento del cambio, dei freni, stato dei copertoni.
  • Di portare la camera d’aria di scorta.
  • La gita è riservata ai soli soci FIAB; se non lo sei ancora, potrai iscriverti alla nostra
    associazione versando 20 € aggiuntivi alla quota d’iscrizione alla gita.
  • La manifestazione inizia alla Stazione di Gorizia alle ore 12.30 di sabato 23 ottobre
    e si conclude alle ore 15.00 di domenica 24 ottobre alla Stazione di Gorizia.
  • La tessera sanitaria è necessaria per la copertura sanitaria in Slovenia.

SCARICA QUI IL VOLANTINO

SCARICA QUI LA SCHEDA DI ISCRIZIONE

SCARICA QUI I FILES GPS E LE MAPPE DEI PERCORSI

Totale visite n°: 331

L’unione fa la forza, giro virtuale fra le  esperienze di reti di associazioni a favore della bici nel mondo… beh, almeno in Europa.

#salvaiciclisti
http://www.salvaiciclisti.it/
#salvaiciclisti è un movimento popolare e spontaneo, nato e velocemente cresciuto sulla rete, che chiede alla politica interventi mirati per aumentare la sicurezza dei ciclisti sulle strade italiane sulle quali sono morti negli ultimi 10 anni 2.556 ciclisti. Sul blog oltre al manifesto in otto punti, e la lettera “caro sindaco” trovate materiali utili a promuovere nelle vostre realtà le istanze per la sicurezza dei ciclisti. da qui potete aderire al l gruppo facebook

FIAB – Federazione Italiana Amici della Bicicletta
http://www.fiab-onlus.it/
Associazione di protezione ambientale, raccoglie numerose associazioni italiane. Svolge un’azione di studio, formazione, e promozione nonché di lobbyng presso le amministrazioni pubbliche. Il suo sito è un po’ caotico, ma sempre aggiornato e ricchissimo di informazioni, documenti e link utili.

Bicitalia
http://www.bicitalia.org/
La proposta della Federazione Italiana Amici della Bicicletta – Fiab onlus per una Rete Nazionale di Percorsi Ciclabili da collegare alla rete ciclabile europea Eurovelo

EUROVELO
http://www.ecf.com/14_1
progetto per la realizzazione di corridoi ciclabile europei, da Cadice a Helsinki a Salonicco etc etc e la promozione del cicloturismo senza confini promossa da ECF

ECF European Cyclists’ Federation
http://www.ecf.com/
fondata nel 1983, conta oggi 56 organizzazioni dislocate in 38 paesi. Fra gli obiettivi della ECF: promuovere l’uso della bici, attraverso tutta l’Europea, sollecitare le politiche europee a favore della mobilità ciclabile e della sicurezza stradale, promuovere il ciclo-turismo anche come fattore di sviluppo locale sostenibile,..

UFFICIO BICICLETTE
http://www.ufficiobiciclette.it/
una rete tra gli Enti Locali italiani che hanno attivato un ufficio biciclette, consapevoli che la bicicletta rappresenta una scelta fondamentale per una mobilità sostenibile e che anzi rappresenta l’unica vera alternativa al trasporto motorizzato nelle città (SIC!) . Sito chiaro ricco e affidabile. Trovi notizie, documenti, filmati, consigli utili …. ma dovrebbero leggerli gli amministratori non solo i ciclisti!

Città ciclabili
http://www.cittaciclabili.it/modules/mdl_fattiNotizie/
rete di amministrazioni comunali promuovere nel Paese ed in particolare nelle aree urbane l’uso della bicicletta come mezzo di trasporto e di fruizione naturale del territorio. Iniziativa lodevole, sito un po’ meno. La pagina che val la pena visitare è quella delle news

.
VELO-CITY
http://www.velo-city2013.com/

Dal 1980 la più importante conferenza itinerante sui temi della mobilità urbana ciclabile: Prossima edizione nel giugno 2013 vicino casa: Vienna … città della musica … il titolo immancabilmente é:  “The Sound of Cycling – Urban Cycling Cultures“

Totale visite n°: 387

Il nostro gioco di parole preferito per offrire un “capo” e brioche a chi la mattina si reca al lavoro in bicicletta (per i non triestini: “capo in bi” è il modo per chiedere un caffè macchiato in bicchiere)

Totale visite n°: 310

Dal 19° rapporto sul cicloturismo tedesco redatto dall’ADFC (German Cyclist’s Association) presentato alla fiera del turismo di Berlino emergono dati molto interessanti e positivi per il Friuli Venezia Giulia che confermano quanto importante potrà essere questo settore economico nei prossimi anni.

Secondo il rapporto l’Italia è la seconda meta estera preferita dai tedeschi per fare le vacanze in bicicletta dietro di poco solo all’Austria e davanti a Francia, Olanda e Spagna. Nel quadro italiano il Friuli Venezia Giulia è tra le regioni preferite dai cicloturisti tedeschi. Infatti la ciclabile Alpe Adria si classifica al 4 posto tra tutte ciclabili estere più desiderate mentre lo scorso anno era al 9 posto. Questo dato viene confermato dai numero in forte crescita della ciclabile Alpe Aria che ha visto transitare 69.793  biciclette (dati del contabici di Resiutta) nel 2017  con una crescita del 46% rispetto al 2015.

Nel rapporto emerge un altro dato interessante sulle abitudini di viaggio dei cicloturisti tedeschi: i mesi dove i cicloturisti viaggiano di più sono maggio e giugno, un dato estremamente importante per località come Lignano e Grado che hanno forte bisogno di destagionalizzare la loro offerta turistica e che da un valore aggiunto al cicloturismo.

“Questi dati confermano quanto sarà opportuno ed importante investire nel cicloturismo nei prossimi 5 anni” afferma il coordinatore regionale della FIAB Federico Zadnich. “Per questo abbiamo scritto un documento con 7 azioni prioritari per promuovere la ciclablità nel Friuli Venezia Giulia e abbiamo chiesto ai candidati alle regionali di sottoscrive.” Ad oggi sono 26 i candidati che lo hanno fatto. La lista completa verrà resa pubblica dalla FIAB sabato 21 aprile.

A questo link è possibile scaricare il rapporto completo: www.adfc.de/about-us/the-adfc-bicycle-travel-analysis/the-adfc-bicycle-travel-analysis-2018

Totale visite n°: 88

l prossimo appuntamento cicloturistico ci porterà nei dintorni di Pola, nel territorio posto immediatamente a Sud Est della città a percorrere un itinerario in parte turisticamente noto – Medulin e Promontore – e in parte meraviglioso e poco sfruttato sulla costa Est sotto Lisignano e Sissano.
Inizieremo il nostro giro da Sissano dopo aver lasciato le automobili (parcheggio vicino al cimitero e a sinistra all’inizio del borgo) ; prenderemo la strada appena percorsa con le auto in direzione di Pola, a Sikici gireremo a sinistra sempre su asfalto in direzione Sud Ovest; poco prima di arrivare al mare troveremo l’itinerario contrassegnato con il numero 315 che si snoda un poco sulla costa, un poco nell’immediato entroterra in direzione del capo Promontore. Il capo è percorso interamente da un itinerario in sterrato molto bello che abbiamo già fatto diverse volte e che questa volta invece trascureremo.
Attraverseremo la baia sotto Pomer per la spettacolare passerella in cemento e seguiremo sempre con l’itinerario 315 la linea costiera passando per Medulin , facendo il periplo della penisoletta che ospita un buon campeggio; dopo l’abitato cambieremo itinerario adesso contrassegnato con il  n. 333, con il quale torneremo sulla costa che percorreremo in direzione Nord fino ad un bivio dove troveremo una strada dapprima bianca e poi asfaltata che ci porterà con una salitella a Sissano inizio e fine della nostra gita.
Quest’ultima parte è tutta su sterrato abbastanza buono, per lo più pianeggiante, con qualche buca ma senza vere difficoltà; si snoda tutto lungo il mare fra baiette e piccoli promontori con qualche attracco per le barche e diverse spiaggette.
Sempre in questo tratto, dopo Punta Palera, troveremo un monumento con una lapide che ricorda l’affondamento della nave da guerra italiana Cesare Rossarol incappata in una delle tante mine presenti in questi mari nel 1918 anche dopo la cessazione della guerra ; nell’incidente perirono un centinaio di persone ; il relitto che si trova ancora in fondo al mare è oggetto di interesse ed esplorazione da parte dei sub.

Lunghezza del percorso circa 45 Km, altimetria poco rilevante.

Pranzo al sacco a circa metà percorso.

Necessarie biciclette robuste o MTB, portare con sè camera d’aria di scorta e il necessario per le piccole riparazioni.Casco consigliato.

Appuntamento per la partenza al valico di Rabuiese alle ore 8.15; partenza in bici da Sissano alle ore 10 circa.

Indispensabile un documento di identità valido per l’espatrio, siamo in Croazia consigliabile avere un po’ di valuta locale( KUNE) anche se adesso quasi tutti prendono gli euro.

Indicazioni stradali: da Capodistria seguire le indicazioni per Pola, dopo il valico di confine utilizzare l’autostrada (45 Kune) sempre diritti fino all’uscita terminale per Medulin; dopo il casello ancora sempre diritti in direzione Medulin, alla seconda rotonda girare a sinistra verso Sissano che come detto sarà il luogo dove lasceremo le auto.

ISCRIZIONI
In sede ULISSE Via del SALE 4/b, giovedì 19 Aprile dalle ore 19.00 alle 20.30.Possono partecipare i soci FIAB regolarmente tesserati per l’anno 2018, possibili iscrizioni anche alla partenza gita.  Liberalità pro ULISSE…2 Euro.
RIFERIMENTI

Giorgio 331 90 67 385 E-MAIL  giorgio.nagliati@gmail.com
Franco  328 53 36 133 E-MAIL frasemer@libero.it

Qui trovate mappe e file gpx per GPS:
 (per scaricare cliccate sul simbolo  , appare a destra menu, scegliere  gpx in download dei dati e quindi cliccare su download

Il gruppo gite Fiab Trieste Ulisse

Totale visite n°: 69

Mercoledì 18 aprile alle 20.30 sarà presentato in anteprima al Cinema Ariston, in viale R. Gessi 14 a Trieste, il documentario “Binari” di Diego Cenetiempo, un progetto del Laboratorio regionale di educazione ambientale (LaREA) di Arpa, prodotto da La Cappella Underground in collaborazione con Pilgrim Film e A_Lab. La proiezione è ad ingresso gratuito fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Binari è una riflessione sulla mobilità sostenibilesui mezzi collettivi di trasposto. Il documentario presenta tre storie vere, nate lungo i tratti delle linee ferroviarie secondarie o abbandonate, con protagonisti Katia, Emilio e Michele, che raccontano quello che è ed è stato il treno. Tre storie che si intrecciano diventando un unico racconto, in un mondo fatto di suoni, rumori, persone. Un vero microcosmo rappresentativo della società in cui viviamo.

Katia percorre ogni giorno in treno 46 Km per andare al lavoro. Dal 2011 cura un blog in cui racconta ciò che per lei significa pendolare.

Emilio è un cicloviaggiatore che per la prima volta segue la Parenzana, un’antica tratta ferroviaria oggi riconvertita in una delle piste ciclabili più famose e affascinanti d’Europa.

I treni sono per Michele il suo lavoro e la sua passione. Per questo ha deciso di coronare il suo sogno riconvertendo la casa di famiglia a  Solimbergo (PN) in un Parco Ferroviario.

Tre storie corrono lungo i binari, si intrecciano, diventando un unico racconto. Tre storie personali che rappresentano quello che è ed è stato il treno. Un mondo fatto di suoni, rumori, persone. Un vero microcosmo rappresentativo della società in cui viviamo.

Qui potete vedere il trailer del documentario Binari: https://vimeo.com/260444841

Totale visite n°: 22

Domenica 15 Aprile,  insieme alle altre organizzazioni Fiab regionali organizzeremo una bella” BICIFESTA “  a  LIGNANO SABBIADORO.
Una giornata all’insegna dell’allegria, una festa della bicicletta, dedicata per questa edizione alla nuova associazione “ Fiab LIGNANO SABBIADORO”.

Il ritrovo è previsto a S.MICHELE al TAGLIAMENTO alle ore 09.30. ?

Provenendo da LATISANA, subito dopo il ponte del Tagliamento, sulla sinistra, si trova il parcheggio del centro commerciale SIRENE BLU sulla SS14, si parcheggia di fronte la Farmacia Dr. Comelli, su via Marango.

Dopo, pedalando lungo gli argini del Tagliamento, arriveremo a Lignano. Si proseguirà poi per le vie di Lignano Riviera, Pineta e Sabbiadoro con meta la sede Fiab in via dei Giochi 14 per il pranzo a Buffet ( costo 10 Euro è richiesta la prenotazione), prima del quale sono previsti dei brevi interventi delle autorità e del coordinatore regionale FIAB.

Terminato il pranzo si rientrerà a S.Michele al Tagliamento, dove la pedalata terminerà alle ore 17.00 circa.
ALTRE INFO UTILI
 Il percorso sarà circa di 35km. pianeggianti adatti a tutti i tipi di bicicletta…ecco il dettaglio
Possibilità di prendere il treno RV2208 alle ore 08.15 arrivo a Latisana ore 09.12  ( posti limitatissimi solamente 6 ) COSTO A/R + BICICLETTA ( 15,50 EURO) . Per il rientro varie possibilità.
Sempre bici in ottime condizioni, camera d’aria di scorta, casco consigliato.
ISCRIZIONI
In sede Ulisse, via del Sale 4 /b,   giovedì 12 Aprile 2018  dalle 19.00 alle 20.30. Comunicare entro tale data anche l’adesione al pranzo . Per altre info e-mail: frasemer@libero.it  oppure
cell.3285336133. Possono partecipare alla manifestazione gli iscritti alla Fiab in regola con il tesseramento per l’anno  2018. Quota liberalità ULISSE 2 EURO.
IL GRUPPO GITE FIAB TRIESTE ULISSE  

Totale visite n°: 109

L ‘escursione proposta dal nostro amico Vilson per DOMENICA 8 APRILE 2018:
La gita proposta  si snoda nei dintorni di Buzet (Pinguente).
Partendo dalla stazione delle autocorriere di Buzet ci si avvia lungo la strada principale per Montona e subito dopo il cavalcavia per Buzet vecchia si gire a sinistra verso il fiume Mirna (Quieto).
Dopo 500 m. dalla svolta si gira di nuovo a sinistra per 300 m di strada asfaltata per poi guadagnare l’argine del Mirna che percorreremo per circa 5 km. Gli ultimi 900 metri prima di Kotli li percorreremo su di un sentiero sterrato leggermente accidentato ma senza pendenze significative dall’inizio si guadagnano circa 100 m in altezza.
Breve sosta a Kotli per ammirare il borgo e i vecchi mulini nell’incantevole posizione tra i giochi d’acqua.
Per strada asfaltata in leggera salita raggiungeremo Brnobici. Dopo aver ammirato le tavole Glacolitiche davanti alla vecchia chiesetta ci immetteremo sul viale del Glacolitico, che ci porterà a Hum (Colmo). Lungo questo viale si possono ammirare varie sculture che richiamano l’alfabeto Glacolitico.
A Hum breve visita della bella cittadina circondata dalle vecchie mura dove entreremo per il portone di bronzo.
Termiata la visita a Hum riprenderemo il viale del Glacolitico fino a Brnobici per poi proseguire direttamente fino a Roc (Rozzo), importante come centro letterario in alfabeto glacolitico, quì usato fino a tempi abbastanza recenti.
Procederemo poi in direzione Gornia Nugla per deviare a circa metà strada verso Nemarniki.
Quì devieremo verso Brgod e poi Strana per un sentiero in gran parte strerrato, leggermente accidentato, ma in leggera discesa.
A Strana comincia una ripida discesa, asfaltata, che ci riportera sulla strada principale, Buzet-Lupoglav, vicino al punto di partenza.
Nei pressi di Strana, c’è la possibilità, ritardi accumulati permettendo, di andare a vedere (circa 600 metri a piedi nel bosco) la spettacolare cascata del Slap Sopot.
Nota: la scorciatoia spettacolare tra Buzet e Kotli in tempi piovosi diventa fangosa particolarmente nel tratto in prossimità di Kotli, con un fango particolarmente colloso.
Per questo, in caso di pioggie nei giorni precedenti sarà raccomandabile evitare questo tratto continuando sulla salita asfaltata verso Juricici, Marinci, Svi Sveti (ca. 280 m) e Prodani, fino a Krusvari, dove per una discesa ripida ma asfaltata si raggiunge comodamente Kotli ( ca. 150 m).
Percorso non molto lungo…. 30 km, dislivello 700 metri, con  difficoltà medio/ impegnativo, fra soste e salite, comunque trascorreremo insieme l’intera giornata .Bici consigliate MTB e TREKKING.

ALTRE INFO UTILI
Pranzo al sacco, saremo in Croazia perciò documenti validi per l’espatrio, portarsi qualche Kuna . Non faremo autostrade ne’ slovene ne’ croate.
Posti di ristoro lungo il percorso solo a Hum ( Humska Konoba) ed a Roc.

RITROVI:

1) TRIESTE- piscina coperta BIANCHI – IPPOPOTAMO  ore 08.30
2) GRACISCE – ( Gracischie) davanti alla posta, ore 9.15
3) BUZET – ( Pinguente)zona stazione autocorriere, per partenza ore 10.00

ISCRIZIONI:

GIOVEDÌ 4 aprile sede ULISSE via del SALE 4 /b dalle 19.00 alle 20.30 oppure via mail : frasemer@libero.it   cell. 3285336133. Possono partecipare solamente gli iscritti alla FIAB  per l’ anno 2018, possibili iscrizioni anche DOMENICA prima della partenza. Liberalita pro ULISSE 2 euro.
In caso di tempo avverso la gita verrà rinviata.

Qui percorso stradale,gpx e mappa gita.

IL GRUPPO GITE FIAB TRIESTE ULISSE

Totale visite n°: 121

In primo piano

Ciclisti in pressing sui candidati alle regionali FVG

SETTE RICHIESTE PER PROMUOVERE LA MOBILITA’ CICLISTICA NEL FVG La FIAB, la più forte realtà associativa di ciclisti italiani e cicloturisti presente nel Friuli Venezia Giulia con associazioni a Trieste, Udine, Pordenone, Gorizia, Monfalcone, Codroipo, Lignano e Muggia, sta chiedendo a chi si candida a governare la Regione di sottoscrivere un documento con 7 impegni per […]

Sabato 21 aprile 2018 : Pola e dintorni

l prossimo appuntamento cicloturistico ci porterà nei dintorni di Pola, nel territorio posto immediatamente a Sud Est della città a percorrere un itinerario in parte turisticamente noto – Medulin e Promontore – e in parte meraviglioso e poco sfruttato sulla costa Est sotto Lisignano e Sissano. Inizieremo il nostro giro da Sissano dopo aver lasciato […]

Il FVG tra le mete preferite dei cicloturisti tedeschi

Dal 19° rapporto sul cicloturismo tedesco redatto dall’ADFC (German Cyclist’s Association) presentato alla fiera del turismo di Berlino emergono dati molto interessanti e positivi per il Friuli Venezia Giulia che confermano quanto importante potrà essere questo settore economico nei prossimi anni. Secondo il rapporto l’Italia è la seconda meta estera preferita dai tedeschi per fare […]