Newsletter

Per chiedere l’attuazione di politiche e progetti favorevoli all’uso sicuro della bicicletta nella nostra città.

Chiedo ai futuri amministratori della città e della provincia di Trieste che nel loro mandato:

1.  Si adoperino affinché la ciclabilità sia parte integrante del futuro piano del traffico.

2.  Realizzino il percorso ciclabile dalle Rive all’infopoint di San Giacomo.

3.  Permettano alle biciclette la circolazione sulle corsie preferenziali dei bus.

4.  Si adoperino affinché si realizzi una pista ciclabile che attraversi il Porto Vecchio.

5.  Realizzino parcheggi per biciclette.

6.  Si adoperino affinché si possano caricare almeno 10 bici sul Delfino Verde

Dati aggiornati al 27.04.2011: Raccolta itinerante :1502  On line 164

Informativa sulla privacy


Se vuoi aiutarci, clicca qui per  scaricare il modulo per la raccolta delle firme.

Qui scarichi il volantino!

Totale visite n°: 737

Ecco il calendario per gli eventi previsti per le elezioni del rinnovo del consiglio comunale del Comune di Trieste e che riguardano da vicino la mobilità in bicicletta:

Totale visite n°: 375

Sabato 23 e  domenica 24 ottobre ritorna l’appuntamento Ulissico più avventuroso della stagione! Ulisse-FIAB ti invita alla 13.ma edizione di

CARSO BORA E VIN BRULE’!

L’ormai tradizionale mini-raduno autunnale quest’anno propone la scoperta dei luoghi, dei colori e dei profumi ricchi di fascino propri dell’altipiano Carsico tra Gorizia e Trieste.

Ecco il programma di massima che prevede un percorso di media difficoltà sia in territorio Italiano sia in quello Sloveno.

Sabato 23 ottobre, partenza dalla Stazione ferroviaria di Gorizia alle ore 12.30 (l’ultimo treno utile da Mestre arriva alle 12.19) da dove in gruppo inizieremo a pedalare per raggiungere con un percorso di circa 50 km su asfalto con brevi tratti di sterrato, l’ostello scout di Prosecco (TS) che ci ospiterà.

Sarà disponibile un servizio di trasporto bagagli dalla stazione di Gorizia all’ostello; durante il percorso sarà offerto un “rebechin” energetico.

L’arrivo all’ostello è previsto per le ore 17.30, dove ci aspetta la tradizionale cena seguita da balli, musica e vin brulé.

Domenica 24 ottobre partenza alle ore 9.00 in direzione di Gorizia che verrà raggiunta con un percorso panoramico che si svolge sempre sul Carso, diverso da quello del giorno precedente.

La stazione di Gorizia sarà la meta finale del giro, dove prevediamo di arrivare entro le ore 15.00 (primo treno utile per Mestre alle ore 15.40).

Chi lo desidera potrà fare con noi una breve visita alla città.

Il costo della partecipazione è di 70 € di cui :

a) 50 € di acconto sono da versare con bonifico sul c/c di Ulisse-FIAB all’atto dell’iscrizione e comprendono il pernottamento a mezza pensione nell’Ostello Scout di Prosecco.

Sono disponibili 2 stanze doppie che verranno assegnate secondo la data del bonifico dei richiedenti;

le restanti stanze sono multiple con letti a castello

Il servizio in ostello fornisce le lenzuola e la federa ma non include gli asciugamani.

b) 20 € serviranno ai partecipanti per pagare direttamente durante la gita i servizi seguenti:

– pranzo “rebechin” sabato

– pranzo al sacco di domenica

– trasporto bagagli sabato da Gorizia all’Ostello

LE ISCRIZIONI SI CHIUDONO ENTRO VENERDI’ 15

Allenatevi a pedalare contro vento … Noi vi aspettiamo!


MODALITA’ D’ISCRIZIONE

1)    Effettua il versamento via bonifico bancario sul C/C della Deutsche Bank:

– Intestato a:                           Ulisse-FIAB

– Codice IBAN:                         IT29L0310402200000000820733

– Importo:                                 50 € (a persona)

– Causale:                                              scrivere il codice”CBVB10” seguito da nome e cognome; in caso di versamento comprensivo di più iscrizioni specificare nella causale il nome e cognome di tutti i partecipanti per i quali si effettua il pagamento.

Ricorda di portare con te alla gita la copia del bonifico in modo da facilitare eventuali verifiche.

2)   Compila la scheda d’iscrizione e  quella degli altri iscritti se hai fatto un versamento per più persone (ogni partecipante una scheda) e inviala/e in allegato al messaggio di richiesta d’iscrizione all’indirizzo: info@ulisse-fiab.org;

Per ulteriori informazioni o per avere conferma della tua iscrizione puoi:

  • chiamare il numero 335 8045434 oppure il numero 040 945153 dalle 20 alle 21.30
  • inviare un SMS al 335 8045434; verrai richiamato sempre in ore serali.
  • Inviare una mail all’indirizzo info@ulisse-fiab.org

LE ISCRIZIONI SI CHIUDONO VENERDI’ 15 OTTOBRE

o al raggiungimento del numero massimo di partecipanti (60 posti letto)

Ricorda che:

  • La carta d’identità è indispensabile per circolare in Slovenia.
  • Le luci anteriori e posteriori devono essere efficienti.
  • È importante per la tua sicurezza personale controllare il buon funzionamento del cambio, dei freni, stato dei copertoni.
  • Di portare la camera d’aria di scorta.
  • La gita è riservata ai soli soci FIAB; se non lo sei ancora, potrai iscriverti alla nostra
    associazione versando 20 € aggiuntivi alla quota d’iscrizione alla gita.
  • La manifestazione inizia alla Stazione di Gorizia alle ore 12.30 di sabato 23 ottobre
    e si conclude alle ore 15.00 di domenica 24 ottobre alla Stazione di Gorizia.
  • La tessera sanitaria è necessaria per la copertura sanitaria in Slovenia.

SCARICA QUI IL VOLANTINO

SCARICA QUI LA SCHEDA DI ISCRIZIONE

SCARICA QUI I FILES GPS E LE MAPPE DEI PERCORSI

Totale visite n°: 329

L’unione fa la forza, giro virtuale fra le  esperienze di reti di associazioni a favore della bici nel mondo… beh, almeno in Europa.

#salvaiciclisti
http://www.salvaiciclisti.it/
#salvaiciclisti è un movimento popolare e spontaneo, nato e velocemente cresciuto sulla rete, che chiede alla politica interventi mirati per aumentare la sicurezza dei ciclisti sulle strade italiane sulle quali sono morti negli ultimi 10 anni 2.556 ciclisti. Sul blog oltre al manifesto in otto punti, e la lettera “caro sindaco” trovate materiali utili a promuovere nelle vostre realtà le istanze per la sicurezza dei ciclisti. da qui potete aderire al l gruppo facebook

FIAB – Federazione Italiana Amici della Bicicletta
http://www.fiab-onlus.it/
Associazione di protezione ambientale, raccoglie numerose associazioni italiane. Svolge un’azione di studio, formazione, e promozione nonché di lobbyng presso le amministrazioni pubbliche. Il suo sito è un po’ caotico, ma sempre aggiornato e ricchissimo di informazioni, documenti e link utili.

Bicitalia
http://www.bicitalia.org/
La proposta della Federazione Italiana Amici della Bicicletta – Fiab onlus per una Rete Nazionale di Percorsi Ciclabili da collegare alla rete ciclabile europea Eurovelo

EUROVELO
http://www.ecf.com/14_1
progetto per la realizzazione di corridoi ciclabile europei, da Cadice a Helsinki a Salonicco etc etc e la promozione del cicloturismo senza confini promossa da ECF

ECF European Cyclists’ Federation
http://www.ecf.com/
fondata nel 1983, conta oggi 56 organizzazioni dislocate in 38 paesi. Fra gli obiettivi della ECF: promuovere l’uso della bici, attraverso tutta l’Europea, sollecitare le politiche europee a favore della mobilità ciclabile e della sicurezza stradale, promuovere il ciclo-turismo anche come fattore di sviluppo locale sostenibile,..

UFFICIO BICICLETTE
http://www.ufficiobiciclette.it/
una rete tra gli Enti Locali italiani che hanno attivato un ufficio biciclette, consapevoli che la bicicletta rappresenta una scelta fondamentale per una mobilità sostenibile e che anzi rappresenta l’unica vera alternativa al trasporto motorizzato nelle città (SIC!) . Sito chiaro ricco e affidabile. Trovi notizie, documenti, filmati, consigli utili …. ma dovrebbero leggerli gli amministratori non solo i ciclisti!

Città ciclabili
http://www.cittaciclabili.it/modules/mdl_fattiNotizie/
rete di amministrazioni comunali promuovere nel Paese ed in particolare nelle aree urbane l’uso della bicicletta come mezzo di trasporto e di fruizione naturale del territorio. Iniziativa lodevole, sito un po’ meno. La pagina che val la pena visitare è quella delle news

.
VELO-CITY
http://www.velo-city2013.com/

Dal 1980 la più importante conferenza itinerante sui temi della mobilità urbana ciclabile: Prossima edizione nel giugno 2013 vicino casa: Vienna … città della musica … il titolo immancabilmente é:  “The Sound of Cycling – Urban Cycling Cultures“

Totale visite n°: 387

Il nostro gioco di parole preferito per offrire un “capo” e brioche a chi la mattina si reca al lavoro in bicicletta (per i non triestini: “capo in bi” è il modo per chiedere un caffè macchiato in bicchiere)

Totale visite n°: 309

Lunedì 17 luglio si è svolto un incontro cordiale ed interlocutorio tra il Vicesindaco Roberti, il Presidente di FIAB Trieste Mastropasqua e il Coordinatore regionale FIAB Zadnich.

Nella prima parte del confronto, FIAB ha consegnato un documento contenete alcune proposte di modalità applicative del regolamento di polizia urbana. Sul tema rimozione delle biciclette per intralcio alla circolazione pedonale“, attualmente a discrezioni dei vigili, FIAB propone che una bici possa essere rimossa solo quando lo spazio libero attorno ad essa è inferiore ad un metro e mezzo. Sul tema della rimozione delle bici abbandonate, prevista dal regolamento dopo 60 giorni di osservazione, FIAB ha chiesto di collocare sulla bici un avviso di “osservazione in corso”. Roberti ha dichiarato di trovare le proposte FIAB “ragionevoli” e si è impegnato a confrontarsi con il Comandante Abbate per decidere in merito.

Nella seconda parte del confronto si è ragionato a 360 gradi su come promuovere la ciclabilità a Trieste. In particolare ci si è concentrati sulle nuove rotonde che il Comune intende realizzare in Porto Vecchio, piazza Foraggi, Valmaura, via Caboto. FIAB ha fatto presente che le rotonde se realizzate senza particolari accorgimenti risolvono il problema della sicurezza delle auto ma sono estremamente pericolose per i ciclisti. Chiede pertanto che siano previsti degli anelli ciclabili per tutelare chi si muove in bicicletta. Per approfondire questo tema Roberti si è impegnato a organizzare a breve un incontro con gli assessori Polli e Lodi.

Infine Roberti ha dichiarato che è importante “puntare sul cicloturismo”. A questo riguardo FIAB ha illustrato il recente studio di fattibilità sulla ciclabile Trieste-Muggia e il Vicesindaco ha detto di volerlo approfondire.

 

Qui il documento FIAB consegnato al Vicesindaco Roberti con le proposte di modalità applicative del regolamento di polizia urbana

Totale visite n°: 211

Con una diversa scelta di percorso viene proposta la gita del Tagliamento, sempre sui fiumi e pianeggiante : non consigliabile infatti il corso alto del Tagliamento per strade e ponti intasati e molto poco gratificanti in mtb.

Pertanto, logisticamente, si propone la parte bassa del fiume con un passaggio sul Livenza e con finale sul Piave Nuovo.

Perciò quindi ora da Latisana a San Donà di Piave.

Partenza col treno delle 7.15 da Trieste per evitare il grande caldo.

Ritrovo in stazione alle 6.55 alla biglietteria. Attenzione: chi ritarda farà il biglietto in autonomia.

Il treno arriverà a Latisana alle 8.12.

Costo biglietto: 6 Euro + 3,5 bici al seguito.

Si parte da Latisana-Stazione alle 8.30 dopo breve sosta caffè.

Passeremo il ponte che porta a S. Michele al Tagliamento e ci dirigeremo verso S.Filippo per ciclabili ottime. Poi prenderemo la strada delle bonifiche ed a Prati Nuovi (ciclabile appena inaugurata) ci collegheremo a Caorle via La Salute di Livenza. In molti punti avremo natura incontaminata e paesaggi pittoreschi. Ci sara’ anche una zona umida che sembra presa da un libro, il bosco delle Lame.

In dettaglio passeremo il nuovo ponte sul canaleTaglio e ci dirigeremo a Sindacale, Marango di Livenza , La Salute  (con sosta prevista di un quarto d’ora) e S. Giorgio di Livenza .

Poco dopo S.Giorgio inizia una Greenway che conduce a Caorle per vie arginali.

Molto selvaggia e naturale. Vale la pena percorrerla perche’ si evita il traffico.

A Caorle faremo una sosta di 90/100 minuti, dove si potra’ ristorarsi con pranzo al sacco oppure nei molti locali  della zona-centro.

Sempre da ammirare il santuario della Madonna dell’ Angelo, in riva al mare, il campanile  inclinato del Duomo di Santo Stefano  e la “Scogliera viva”, scolpita dagli artisti lungo  la spiaggia.

Chi volesse puo’ anche fare un rapido “toccio”.

Verso le 14,30 riprenderemo con un giro verso porto Falconera per ammirare i casoni lungo il canale Saetta, se ci sarà tempo. Sono circa piacevoli 8 Km aggiuntivi.

Di seguito si riprende la pedalata  verso Duna Verde ed Eraclea Mare, zone dove la ciclopedonale è veramente ben curata, per circa 10 Km.

Dopo Eraclea Mare raggiungeremo tramite un canale ed un ponte di barche (senza pedaggio per le bici) il fiume Piave dove inizia una pista di tipo campestre verso San Dona’.

Il percorso è fattibile ma solo per mtb essendo poco manutenzionato.

Dopo circa 20 KM all’ombra infine si passa il ponte di S. Donà di Piave e ci troviamo a due Km dalla stazione, dove prenderemo il treno delle 18.17 (con arrivo Ts ore 19.46) oppure delle 19.17 (con arrivo TS alle 20.46), a seconda dei tempi effettivi sul posto.

Costo biglietto di ritorno Euro 11, 30.

La gita è facile ma lunga: ergo solo per gli allenati alle lunghe distanze o dotati di mtb  a pedalata assistita.

Casco consigliato: gomme e freni in perfetta efficienza + camera d’aria di scorta.

Liberalità pro Ulisse: 2 euro. Gita solo per Soci Fiab.

Accompagnatori: Elio Ragnetti /Vilson Loredan

cell. 340 095 96 86. email:  E.Ragnetti@alice.it

Posti max in treno :10

Prenotazioni via mail o giovedì 20 luglio in sede dalle 19.00 alle 20.30.

Nota 1: E’ possibile anche arrivare a Latisana con mezzi propri. In tal caso ritrovo per tutti per la partenza in bici ore 8.30 fronte stazione.

Logicamente – all’arrivo  a San Dona’ -gli autisti faranno insieme a noi  la piccola tratta con treno  San Dona’-Latisana per recuperare i mezzi. Ampio parcheggio fuori stazione.

Costo 4,90 + 2,9 euro circa trasp/bici (ridotto); tempo  trasferta in treno: 31 minuti (cioe’ rispettivamente alle 18.48 oppure 19.48arrivo  a Latisana, a seconda dei tempi)

Nota 2: in caso di maltempo la gita verrà rinviata ad altra data, essendoci lunghi passaggi con probabili tratti fangosi, in caso di pioggia precedente.

Qui  traccia gpx per navigatore GPS

Il gruppo gite Fiab Trieste Ulisse

Totale visite n°: 69

E’ stato riattivato il contributo della Regione Friuli Venezia Giulia per acquistare bici a pedalata assistita.

Il contributo, a parziale copertura della spesa, è pari al 30 per cento del prezzo, comprensivo di IVA, sostenuto per l’acquisto della bicicletta, fino ad un massimo di 200,00 euro. Le domande potranno essere presentate a partire da mercoledì 19 luglio 2017 e fino a giovedì 19 luglio 2018

A questo link trovate tutte le info per richiederlo: www.regione.fvg.it/rafvg/cms/RAFVG/ambiente-territorio/valutazione-ambientale-autorizzazioni-contributi/FOGLIA214/

Sul sito www.bicielettriche.bikeitalia.it/guida-acquisto/guida-acquisto-bici-elettrica-pedalata-assistita potete trovare utili informazioni per fare un eventuale scelta nell’acquisto.

Questo bonus è stato attivato anche grazie al lavoro del Coorinamento FIAB FVG e della Rete Mobilità Nuova che lo aveva chiesto e ottenuto nel 2013 (www.mobilitanuovafvg.it/posts/357   www.ulisse-fiab.org/?p=6586).

Riteniamo che possa essere un utile strumento per migliorare la mobilità urbana facendo scegliere a persone che ora si muovono in motorino o ad altre che non scelgono la bici per la fatica associata al suo uso ad acquistarne una ed a usare questo mezzo sostenibile negli spostamenti quotidiani casa-lavoro.

Totale visite n°: 102

Una delegazione del Direttivo di FIAB Trieste Ulisse incontrerà il Vicesindaco Roberti lunedì 17 luglio alle ore 17.00.

Motivo dell’incontro è la richiesta dell’associazione di ciclisti urbani di avere chiarimenti sulle disposizioni operative date al personale della Polizia Locale per l’applicazione del articolo 6 del nuovo Regolamento di Polizia Urbana che regola la sosta delle biciclette. L’articolo 6 tra le altre cose permette di fissare le biciclette nelle aree pedonali a vari manufatti, esclusi i semafori, i monumenti e in posizioni che limitano l’accesso alle case e negozi e la mobilità dei pedoni.

FIAB in particolare chiederà che indicatori vengono usati dalla Polizia Municipale per giudicare una bici parcheggiata in un area pedonale di intralcio ai pedoni e quindi multabile, quali sono  le modalità operative per segnalare ai cittadini l’avvenuto accertamento di ipotesi di abbandono, momento da cui iniziano a decorrere i 60 giorni previsti dal regolamento per la successiva fase di rimozione e infine che indicatori vengono usati per definire che una bici sia un “pregiudizio al decoro urbano”

Fare chiarezza su questi temi è secondo FIAB fondamentale per dare ai ciclisti urbani triestini le giuste informazioni su come parcheggiare la bici nelle aree pedonali di Trieste.

Totale visite n°: 85

FIAB Trieste Ulisse esprime forte disappunto per l’ordinanza del comune di Muggia che prevede la chiusura delle principali vie del centro storico alle bici nei mesi estivi in ampie fasce orarie.

Nelle scorse settimane avevamo data ampia disponibilità alla Giunta per affrontare il problema della convivenza tra pedoni e ciclisti in una prospettiva diversa dal divieto di accesso al centro: lavorare per accrescere nei cittadini la conoscenza del codice della strada e il proprio senso civico.
Purtroppo la Giunta Marzi ha scelto una strada che costituisce un freno allo sviluppo della mobilità ciclistica e potrebbe dimostrarsi un ostacolo allo sviluppo del cicloturismo a Muggia.

Siamo inoltre estremamente preoccupati per la scelta di concentrare nelle fasce orarie di chiusura del centro, il traffico ciclistico e automobilistico nella lunga stretta e non rettilinea galleria, perché sono le ore di maggior traffico di rientro dal mare.
Pur prevedendo l’ordinanza una nuova segnaletica con il divieto di sorpasso delle auto nei confronti delle bici, immaginare un adolescente (ce ne saranno tanti) che torna pedalando dal mare, tallonato nel tunnel da un automobilista frettoloso e indisciplinato (ce ne sono troppi!), configura dei rischi ben più drammatici di quelli che l’ordinanza intendeva affrontare.

Speriamo che il confronto con la giunta possa riprendere a breve per fare in modo che questa ordinanza rimanga solo una brutta ma breve parentesi per la ciclabiltà muggesana.

Totale visite n°: 48

In primo piano

BICI IN SOSTA: incontro Roberti-FIAB

Lunedì 17 luglio si è svolto un incontro cordiale ed interlocutorio tra il Vicesindaco Roberti, il Presidente di FIAB Trieste Mastropasqua e il Coordinatore regionale FIAB Zadnich. Nella prima parte del confronto, FIAB ha consegnato un documento contenete alcune proposte di modalità applicative del regolamento di polizia urbana. Sul tema rimozione delle biciclette per “intralcio alla […]

23 luglio 2017:”LATISANA SAN DONA’ DI PIAVE”

Con una diversa scelta di percorso viene proposta la gita del Tagliamento, sempre sui fiumi e pianeggiante : non consigliabile infatti il corso alto del Tagliamento per strade e ponti intasati e molto poco gratificanti in mtb. Pertanto, logisticamente, si propone la parte bassa del fiume con un passaggio sul Livenza e con finale sul Piave Nuovo. Perciò quindi ora da Latisana […]

Bonus fino a 200€ per acquistare una bici a pedalata assistita

E’ stato riattivato il contributo della Regione Friuli Venezia Giulia per acquistare bici a pedalata assistita. Il contributo, a parziale copertura della spesa, è pari al 30 per cento del prezzo, comprensivo di IVA, sostenuto per l’acquisto della bicicletta, fino ad un massimo di 200,00 euro. Le domande potranno essere presentate a partire da mercoledì 19 luglio 2017 e fino a giovedì […]