Newsletter

Per chiedere l’attuazione di politiche e progetti favorevoli all’uso sicuro della bicicletta nella nostra città.

Chiedo ai futuri amministratori della città e della provincia di Trieste che nel loro mandato:

1.  Si adoperino affinché la ciclabilità sia parte integrante del futuro piano del traffico.

2.  Realizzino il percorso ciclabile dalle Rive all’infopoint di San Giacomo.

3.  Permettano alle biciclette la circolazione sulle corsie preferenziali dei bus.

4.  Si adoperino affinché si realizzi una pista ciclabile che attraversi il Porto Vecchio.

5.  Realizzino parcheggi per biciclette.

6.  Si adoperino affinché si possano caricare almeno 10 bici sul Delfino Verde

Dati aggiornati al 27.04.2011: Raccolta itinerante :1502  On line 164

Informativa sulla privacy


Se vuoi aiutarci, clicca qui per  scaricare il modulo per la raccolta delle firme.

Qui scarichi il volantino!

Totale visite n°: 782

Ecco il calendario per gli eventi previsti per le elezioni del rinnovo del consiglio comunale del Comune di Trieste e che riguardano da vicino la mobilità in bicicletta:

Totale visite n°: 376

Sabato 23 e  domenica 24 ottobre ritorna l’appuntamento Ulissico più avventuroso della stagione! Ulisse-FIAB ti invita alla 13.ma edizione di

CARSO BORA E VIN BRULE’!

L’ormai tradizionale mini-raduno autunnale quest’anno propone la scoperta dei luoghi, dei colori e dei profumi ricchi di fascino propri dell’altipiano Carsico tra Gorizia e Trieste.

Ecco il programma di massima che prevede un percorso di media difficoltà sia in territorio Italiano sia in quello Sloveno.

Sabato 23 ottobre, partenza dalla Stazione ferroviaria di Gorizia alle ore 12.30 (l’ultimo treno utile da Mestre arriva alle 12.19) da dove in gruppo inizieremo a pedalare per raggiungere con un percorso di circa 50 km su asfalto con brevi tratti di sterrato, l’ostello scout di Prosecco (TS) che ci ospiterà.

Sarà disponibile un servizio di trasporto bagagli dalla stazione di Gorizia all’ostello; durante il percorso sarà offerto un “rebechin” energetico.

L’arrivo all’ostello è previsto per le ore 17.30, dove ci aspetta la tradizionale cena seguita da balli, musica e vin brulé.

Domenica 24 ottobre partenza alle ore 9.00 in direzione di Gorizia che verrà raggiunta con un percorso panoramico che si svolge sempre sul Carso, diverso da quello del giorno precedente.

La stazione di Gorizia sarà la meta finale del giro, dove prevediamo di arrivare entro le ore 15.00 (primo treno utile per Mestre alle ore 15.40).

Chi lo desidera potrà fare con noi una breve visita alla città.

Il costo della partecipazione è di 70 € di cui :

a) 50 € di acconto sono da versare con bonifico sul c/c di Ulisse-FIAB all’atto dell’iscrizione e comprendono il pernottamento a mezza pensione nell’Ostello Scout di Prosecco.

Sono disponibili 2 stanze doppie che verranno assegnate secondo la data del bonifico dei richiedenti;

le restanti stanze sono multiple con letti a castello

Il servizio in ostello fornisce le lenzuola e la federa ma non include gli asciugamani.

b) 20 € serviranno ai partecipanti per pagare direttamente durante la gita i servizi seguenti:

– pranzo “rebechin” sabato

– pranzo al sacco di domenica

– trasporto bagagli sabato da Gorizia all’Ostello

LE ISCRIZIONI SI CHIUDONO ENTRO VENERDI’ 15

Allenatevi a pedalare contro vento … Noi vi aspettiamo!


MODALITA’ D’ISCRIZIONE

1)    Effettua il versamento via bonifico bancario sul C/C della Deutsche Bank:

– Intestato a:                           Ulisse-FIAB

– Codice IBAN:                         IT29L0310402200000000820733

– Importo:                                 50 € (a persona)

– Causale:                                              scrivere il codice”CBVB10” seguito da nome e cognome; in caso di versamento comprensivo di più iscrizioni specificare nella causale il nome e cognome di tutti i partecipanti per i quali si effettua il pagamento.

Ricorda di portare con te alla gita la copia del bonifico in modo da facilitare eventuali verifiche.

2)   Compila la scheda d’iscrizione e  quella degli altri iscritti se hai fatto un versamento per più persone (ogni partecipante una scheda) e inviala/e in allegato al messaggio di richiesta d’iscrizione all’indirizzo: info@ulisse-fiab.org;

Per ulteriori informazioni o per avere conferma della tua iscrizione puoi:

  • chiamare il numero 335 8045434 oppure il numero 040 945153 dalle 20 alle 21.30
  • inviare un SMS al 335 8045434; verrai richiamato sempre in ore serali.
  • Inviare una mail all’indirizzo info@ulisse-fiab.org

LE ISCRIZIONI SI CHIUDONO VENERDI’ 15 OTTOBRE

o al raggiungimento del numero massimo di partecipanti (60 posti letto)

Ricorda che:

  • La carta d’identità è indispensabile per circolare in Slovenia.
  • Le luci anteriori e posteriori devono essere efficienti.
  • È importante per la tua sicurezza personale controllare il buon funzionamento del cambio, dei freni, stato dei copertoni.
  • Di portare la camera d’aria di scorta.
  • La gita è riservata ai soli soci FIAB; se non lo sei ancora, potrai iscriverti alla nostra
    associazione versando 20 € aggiuntivi alla quota d’iscrizione alla gita.
  • La manifestazione inizia alla Stazione di Gorizia alle ore 12.30 di sabato 23 ottobre
    e si conclude alle ore 15.00 di domenica 24 ottobre alla Stazione di Gorizia.
  • La tessera sanitaria è necessaria per la copertura sanitaria in Slovenia.

SCARICA QUI IL VOLANTINO

SCARICA QUI LA SCHEDA DI ISCRIZIONE

SCARICA QUI I FILES GPS E LE MAPPE DEI PERCORSI

Totale visite n°: 332

L’unione fa la forza, giro virtuale fra le  esperienze di reti di associazioni a favore della bici nel mondo… beh, almeno in Europa.

#salvaiciclisti
http://www.salvaiciclisti.it/
#salvaiciclisti è un movimento popolare e spontaneo, nato e velocemente cresciuto sulla rete, che chiede alla politica interventi mirati per aumentare la sicurezza dei ciclisti sulle strade italiane sulle quali sono morti negli ultimi 10 anni 2.556 ciclisti. Sul blog oltre al manifesto in otto punti, e la lettera “caro sindaco” trovate materiali utili a promuovere nelle vostre realtà le istanze per la sicurezza dei ciclisti. da qui potete aderire al l gruppo facebook

FIAB – Federazione Italiana Amici della Bicicletta
http://www.fiab-onlus.it/
Associazione di protezione ambientale, raccoglie numerose associazioni italiane. Svolge un’azione di studio, formazione, e promozione nonché di lobbyng presso le amministrazioni pubbliche. Il suo sito è un po’ caotico, ma sempre aggiornato e ricchissimo di informazioni, documenti e link utili.

Bicitalia
http://www.bicitalia.org/
La proposta della Federazione Italiana Amici della Bicicletta – Fiab onlus per una Rete Nazionale di Percorsi Ciclabili da collegare alla rete ciclabile europea Eurovelo

EUROVELO
http://www.ecf.com/14_1
progetto per la realizzazione di corridoi ciclabile europei, da Cadice a Helsinki a Salonicco etc etc e la promozione del cicloturismo senza confini promossa da ECF

ECF European Cyclists’ Federation
http://www.ecf.com/
fondata nel 1983, conta oggi 56 organizzazioni dislocate in 38 paesi. Fra gli obiettivi della ECF: promuovere l’uso della bici, attraverso tutta l’Europea, sollecitare le politiche europee a favore della mobilità ciclabile e della sicurezza stradale, promuovere il ciclo-turismo anche come fattore di sviluppo locale sostenibile,..

UFFICIO BICICLETTE
http://www.ufficiobiciclette.it/
una rete tra gli Enti Locali italiani che hanno attivato un ufficio biciclette, consapevoli che la bicicletta rappresenta una scelta fondamentale per una mobilità sostenibile e che anzi rappresenta l’unica vera alternativa al trasporto motorizzato nelle città (SIC!) . Sito chiaro ricco e affidabile. Trovi notizie, documenti, filmati, consigli utili …. ma dovrebbero leggerli gli amministratori non solo i ciclisti!

Città ciclabili
http://www.cittaciclabili.it/modules/mdl_fattiNotizie/
rete di amministrazioni comunali promuovere nel Paese ed in particolare nelle aree urbane l’uso della bicicletta come mezzo di trasporto e di fruizione naturale del territorio. Iniziativa lodevole, sito un po’ meno. La pagina che val la pena visitare è quella delle news

.
VELO-CITY
http://www.velo-city2013.com/

Dal 1980 la più importante conferenza itinerante sui temi della mobilità urbana ciclabile: Prossima edizione nel giugno 2013 vicino casa: Vienna … città della musica … il titolo immancabilmente é:  “The Sound of Cycling – Urban Cycling Cultures“

Totale visite n°: 392

Il nostro gioco di parole preferito per offrire un “capo” e brioche a chi la mattina si reca al lavoro in bicicletta (per i non triestini: “capo in bi” è il modo per chiedere un caffè macchiato in bicchiere)

Totale visite n°: 311

Mercoledì 12 dicembre c’è stato un incontro tra il Vicesindaco di Muggia ed assessore all’Urbanistica Francesco Bussani e una delegazione di FIAB Muggia per fare il punto sulle azioni che si stanno programmando per promuovere nella cittadina rivierasca la mobilità attiva in bicicletta.

Il primo tema affrontato nell’incontro è stato il percorso ciclabile Muggia-Trieste sul quale nella primavera del 2017 FIAB aveva presentato uno studio di fattibilità.  Ad inizio 2019 l’UTI Giuliana realizzerà il progetto complessivo di questo fondamentale percorso utile sia per gli spostamenti casa-lavoro che per il cicloturismo. Il progetto fa infatti parte del percorso EuroVelo 8 (Cadice-Atene), del tratto mancante della ciclovia Parenzana ed attraversa rioni popolari e molte attività commerciali ed industriali. Bussani ha confermato l’importanza per la Giunta Marzi di quest’opera e che “far passare la ciclabile sul ex provinciale 14 è la scelta migliore” nel tratto tra Aquilinia e Ospo. Sempre sul tragitto Muggia-Trieste già nel 2019 partiranno i lavori di due brevi ciclabili: il primo dalla nuova rotonda dell’Ospo fino alla sede dei Vigili del Fuoco e il secondo all’ingresso di Muggia su via Battisti.

Secondo tema affrontato è stato la realizzazione di un Biciplan come previsto dalla nuova legge regionale 8/2018. FIAB ha ricordato che ad inizio 2019 la Regione concluderà e comunicherà ai comuni le linee guida per la realizzazione di questi piani e che cofinanzierà il 50% della spesa. Per questo Luca Mastropasqua, presidente di FIAB Trieste, ha chiesto al Comune di Muggia si attivarsi per predisporre tutti i passi necessari  per avere un Biciplan entro la fine del 2019. La spesa stimata per la realizzazione di questo fondamentale strumento di pianificazione è di 15.000/20.000 euro. In attesa della comunicazione ufficiale da parte della Regione FVG, Bussani sottoporrà l’argomento alla Giunta preannunciando che col bilancio preventivo comunale al voto in dicembre non sarà possibile sostenere questa spesa. Si valuterà a tempo debito la possibilità di finanziare tale studio, previo un necessario coordinamento con l’UTI Giuliana per ottimizzare le risorse.

Per gli interventi in via Roma a tutela degli utenti deboli (passaggi pedonali rialzati ed altri strumenti di moderazione della velocità) previsti da una recente mozione approvata in Consiglio Comunale, non sono al momento previste risorse nel bilancio preventivo per interventi strutturali ma è solo prevista la modifica della segnaletica. FIAB ritiene importante ed urgente fare delle modifiche strutturali e si augura e chiede che le risorse vengano trovate già nel prossimo assestamento di bilancio.

Ultimi 2 temi discussi sono stati la ciclabile da Muggia a Lazzareto che verrà alla luce solo dopo il 2020 quando i lavori di Acquario e quelli tra Porto San Rocco e molo T saranno conclusi e la ciclabile di viale XXV aprile dove purtroppo l’impegno preso con una delibera nel 2015 dalla precedente consiglia tura non è stato ancora mantenuto.

Il vicesindaco e la delegazione di FIAB si sono lasciati con l’impegno di un incontro a breve sia per un aggiornamento sulla ciclabile Muggia-Trieste che sul tema Biciplan.

Luca Mastropasqua ha voluto infine sottolineare quanto gli investimenti a favore della ciclabilità abbiamo ricadute positive non solo su chi si muove con questo mezzo di mobilità sostenibile ma per tutta la città grazie alla promozione di stili di vita sani, alla riduzione del traffico e dello smog e alla rivitalizzazione delle attività commerciali del centro storico grazie al cicloturismo.

Totale visite n°: 2

 Per l’estate 2019, viene proposta una ciclovacanza diversa: una settimana stanziale, in Svizzera – Regione Engadina – Pontresina, dal 20/07 al 27/07.

L’Engadina è sì famosissima per lo sci di fondo e quello alpino, sede di gare mondiali di sci, bob, equitazione, polo sulla neve, etc… ma è un posto altrettanto stupendo in estate, se non di più!In Engadina, le piste del fondo, in estate, si trasformano in percorsi ciclabili, senza contare gl’altri itinerari dedicati, i divertenti “flow trail” per scendere a valle, la possibilità di trasportare le bici negli impianti di risalita, percorsi nei boschi o in quota, lungo i 4 laghi o per arrivare a toccare la fine di un ghiacciaio… e se dovesse arrivare il brutto tempo: piscine, centri termali, saune e percorsi salute non mancano certo.

Gli itinerari si svolgono principalmente su percorsi sterrati, ma con buon fondo, si consiglia MTB o bici adeguata; si evidenzia la possibilità di noleggio in loco, che andrebbe prenotato, se possibile, prima della vacanza.

Il progetto è ancora in evoluzione, comunque questi i punti salienti:

– Pernottamento in mezza pensione in hotel 3***, con area benessere e sauna, cambio €/CHF circa 1,14).

     o   Al giorno per camera con prima colazione e cena (4 portate): circa                 200.00 euro per camera doppia/ per notte

     o   Tutte le camere sono no smoking con bagno, o doccia, toilette, telefono, radio, televisione, asciugacapelli e cassaforte.

     o   la tariffa comprende camera e prima colazione a buffet

     o   cena a 4 portate bevande escluse (insalata, primo piatto, secondo piatto, dessert) – utilizzo gratuito della nostra area benessere con sauna al 1° piano 

     o   consegna gratuita di biglietti giornalieri per il trasporto pubblico per l’alta Engadina

     o   Non Compreso nel Prezzo: Tasse di soggiorno pari a CHF 4.15 per persona al giorno

– Pernottando più notti, in Engadina si ha il trasporto negli impianti di risalita, nei treni locali e nei bus, gratuito.

– Convenzione con sconti presso il BikeZentrum di Pontresina per eventuali noleggi di e-bike o muscolari, assistenza, negozio, etc…

– Gite giornaliere da definire in base ai partecipanti, indicativamente: a) alta Engadina, ghiacciaio del Morteratsch, lago bianco e passo del Bernina b) i laghi di St.Moritz e la val Fex c)  in quota a Corviglia e discesa in “flow trail” d) bassa Engadina e paesini tipici, ritorno col trenino rosso delle Ferrovie Retiche  e) tutti i laghi e fino al passo del Maloja.

– Considerato che già il fondo valle è a 1.850 m.s.l.m. e che siamo in ambiente alpino, le escursioni in bici verranno effettuate con condizioni meteo favorevoli; in alternativa, in caso di meteo avverso, verranno proposte delle escursioni a piedi.

Nonostante il franco svizzero, la fama di località da jet-set e il tenore di vita ben più alto del nostro, le disponibilità d’alloggio sono molto richieste, già ora molte alternative sono esaurite; quindi, si chiede di esprimere entro il 31 dicembre l’interessamento, data in cui scade l’offerta a noi riservata.

E stato creato un “Doodle” https://doodle.com/poll/at8p2nwykaa3fqqw dove iscriversi (CTRL + clic per aprire), inoltre bisogna inviare nominativi, scelta della camera se singola o doppia e con chi in camera, da inviare via mail al capogita bruno.rosset2@gmail.com Grazie, Bruno Rosset – bruno.rosset2@gmail.com – 3477989074 – (dal 25/12 al 10/1 0041791793667 – anche Viber)

 

Totale visite n°: 27

Report incontro FIAB Trieste –ing. Bernetti Comune di Trieste

del 16 ottobre 2018

 

Comune Trieste: Giulio Bernetti –Direttore Urbanistica e Territorio,

Silvia Fonzari – Mobility Manager

FIAB Trieste:      Luca Mastropasqua- Presidente,

Federico Zadnich- Coordinatore FIAB FVG

 

Nel corso dell’incontro che si è tenuto negli uffici del Comune sono stati affrontati i seguenti punti:

1) Ciclabile del Porto Vecchio

Bernetti ha illustrato l’indirizzo generale del progetto che prevede due corsie ciclabilimonodirezionali lungo la viabilità principale che lo attraversano in tutta la sua lunghezza ed è stato esaminato il progetto di massima del primo lotto che interessa il tratto di ciclabile che passa a fianco della nuova rotonda di Viale Miramare. FIAB dichiara di apprezzare l’indirizzo generale del progetto, ma per quanto riguarda il primo lotto rileva che non c’è collegamento con l’esistente ciclabile che da Roiano porta a Barcola e non è stata proposta una soluzione per consentire a chi arriva da Barcola sulla nuova ciclabile di andare a Roiano una volta superata la rotonda.

Sono state esaminate varie ipotesi tecniche di percorso verso Roiano proposte da Fonzari e Bernetti, sfruttando un passaggio attualmente chiuso, collocato prima del sottopasso della galleria e ipotizzando l’allargamento dell’attuale marciapiede utilizzando lo spazio verde sotto il muro della ferrovia.

FIAB ribadisce l’importanza, di rendere fruibili e accessibili ai cittadini dei rioni limitrofi con percorsi sicuri, comodi, riconoscibili le nuove direttrici ciclabili in corso di progettazione (Porto Vecchio e Trieste Muggia).

Bernetti e Fonzari concordano con questa visione e propongono di rivedersi tra fine dicembre ed inizio gennaio per condividere le soluzioni che verranno individuate dai tecnicidel comune.

 

2) Ciclabile Trieste Muggia

Viene confermata la scelta del Comune di realizzare il percorso ciclabile su via Caboto- Canale navigabile e non sulla via Flavia come inizialmente proposto da FIAB Trieste.

FIAB Trieste prende atto di questa scelta ma ribadisce anche per questo percorso,l’importanza che vengano realizzatedue corsie ciclabili monodirezionali su via Flavia dall’incrocio di via Caboto fino al semaforo della SS15, per rendere raggiungibile il futuro asse ciclabile principale ai cittadini che abitano nelle aree limitrofe a via Flavia e a Borgo San Sergio.

FIAB viene informata da Bernetti che il progetto verrà affidato entro il 2018 ad un progettista che verificherà gli aspetti tecnici e gli eventuali ostacoli amministrativi.

La persona incaricata dell’affidamento a un professionista esterno è Adriana Cappiello della UTI Giuliana che FIAB Trieste intende contattare nelle prossime settimane per aprire un dialogo.

3) Corsie bus

Da una verifica fatta sul momento, risulta che il Comune non ha ancora inviato alla TriesteTrasporti la lettera dirichiesta di parere sull’apertura alle biciclette della corsia bus sull’asse via Conti-via D’Azeglio, necessaria alla successiva delibera comunale.

Questa richiesta è un impegno elettorale che il Sindaco ha confermato nel corso dell’incontro con FIAB Trieste di agosto e l’invioera stata già stato concordato nel corso dell’incontro svoltosi in gennaio.

Bernetti dichiara che la lettera a TT sarà inviata in tempi brevissimi.

 

4) Ciclabile delle Rive

FIAB fa presente che il tema è stato discusso nel corso dell’incontro con il Sindaco Dipiazza del 21/8/2018 e chiede se lo studio  sviluppato con la precedente amministrazione sia ancora attuale.

Fonzari spiega che lo studio non rappresenta probabilmente più lo stato di fatto della situazione sulle Rive e che andrebbe fatta una verifica.

Si concorda che verrà recuperatoed analizzato il disegno in modo che nel prossimo incontro si possa fare il punto della situazione.

 

5) Bike-bus

Per quanto concettualmente apprezzabile, si discute sulla scarsa sostenibilità economica della sperimentazione attuata dalla Trieste Trasporti.

Dal momento che a Brescia è stata attuata una soluzione di trasporto con portabici esterni grazie alla recente modifica del Codice della Strada che prevede oraall’articolo 61 che  «Gli autobus da noleggio, da gran turismo e di linea possono essere dotati di strutture portasci, portabiciclette o portabagagli applicate a sbalzo posteriormente o, per le sole strutture portabiciclette, anche anteriormente» FIAB chiede che il Comune si attivi per applicare anche a Trieste questa innovazione.

Le parti concordano di risentirsi ainizio dicembre per definire una data peril prossimo incontro di aggiornamento.

Totale visite n°: 0

FIAB consegna a Dipiazza le 1580 firme per la ciclabile del Porto Vecchio.

 

Positivo incontro tra il Sindaco e l’associazione di ciclisti urbani in cui si è parlato di come sviluppare la ciclabilità a Trieste. A breve un secondo incontro con i tecnici del Comune per approfondire i temi discussi.

 

Martedì 21 agosto il Presidente di FIAB Trieste Luca Mastropasqua ha consegnato al Sindaco Dipiazza la petizione “#ciclabile nel Porto Vecchio” firmata da 1580 cittadini, per chiedere “una ciclabile lineare, veloce, sicura e senza promiscuità con i pedoni da piazza Libertà a via del Boveto”.  Secondo FIAB la realizzazione di tale ciclabile serve a garantire un’infrastruttura ciclistica moderna che connetta il centro città con Barcola e la Costiera. Un’infrastruttura utile per andare al mare, per raggiungere il posto di lavoro, per promuovere il cicloturismo e che sarebbe un importante volano per la promozione di stili di vita sani.

Nell’incontro il Sindaco ha risposto a tale richiesta illustrando il progetto di massima della viabilità interna del Porto Vecchio che oltre all’annunciata asse pedonale prevede appunto, lungo la viabilità principale più interna, una ciclabile. Questo è in linea con la richiesta fatta da FIAB che però ha chiesto maggiori dettagli sul progetto in particolare  rispetto agli attraversamenti e alla rotonda che sono i punti più critici per chi si muove in bicicletta e che vanno progettati con grande cura e, a questo riguardo, è stato fissato a breve un secondo incontro con l’ingegnere  Bernetti, dirigente del Comune, per un approfondimento sulle scelte tecniche.

L’incontro è stato utile anche per fare un ragionamento più ampio sulle azioni da mettere in campo per rendere più sicuro e comodo l’uso della bici: si è pure parlato della ciclabile tra Trieste (via Flavia) e Muggia sulla quale FIAB, ad inizio 2017, ha presentato uno studio di fattibilità tecnico e sulla quale anche gli uffici del Comune stanno lavorando. FIAB ha anche chiesto di riprendere in mano l’idea di un progetto per realizzare una ciclabile sulle Rive al posto dell’attuale marciapiede ciclopedonale.  Anche su questi temi è stato garantito  un approfondimento con i tecnici.

Infine FIAB ha chiesto che uno degli impegni sottoscritti da Dipiazza in campagna elettorale venga a breve attuato: l’apertura al transito delle biciclette delle corsie bus sull’asse via Conti-via D’Azeglio-piazza Ospedale-via Tarabocchia. Dipiazza ha dato l’ok a questo intervento e darà agli uffici l’incarico di procedere con tutti gli atti necessari per concretizzarlo.

Luca Mastropasqua, Presidente di FIAB Trieste, ritiene positivo e costruttivo l’incontro avuto con il Sindaco Dipiazza: “abbiamo condiviso una visione che prevede per il futuro una mobilità più sostenibile e a misura di persona nella nostra città. Riconosciamo al Sindaco Dipiazza la qualità di essere una persona pragmatica ed operativa. Per questo come FIAB ci aspettiamo che nei prossimi 12 mesi arrivino interventi concreti per promuovere l’uso quotidiano della bicicletta nella nostra città”

 

 

Totale visite n°: 10

La stagione delle nostre escursioni in bicicletta sta volgendo al termine, abbiamo fatto parecchie gite insieme e una bella ciclovacanza….pertanto è giunta l’ora di ritrovarci per ricordare, proporre e programmare un ricco calendario per il 2019.

Ci vedremo per fare un PRANZO tutti insieme, SABATO 1 DICEMBRE presso l’ Agriturismo Racman
Località Pese, 34018 Pesek TS
339 547 2388
https://goo.gl/maps/JL4P9ckDGHp 
prima del confine italo/sloveno sulla destra in Italia. (qui la mappa)

l menù sarà così composto…:
antipasto misto della casa,
tris di primi,
carne mista,
contorni vari,
dolce a scelta,
caffè, digestivo acqua e vino moderato.
Per i vegetariani menù adeguato.
Costo del pranzo 25 Euro, da pagare in loco…se possibile venire con i soldi giusti.
Durante l’ evento, il nostro Presidente ci illustrerà su alcune novità in ambito FIAB, daremo qualche anticipazione riguardanti il calendario gite 2019,  ci si potrà tesserare, vedremo una  breve proiezione delle gite svolte , e dulcis in fundo, faremo una LOTTERIA con un  2 ricchi premi finali, costo del biglietto lotteria 2 Euro , tre biglietti 5 Euro.

Ecco gli orari per gli appuntamenti….

1° RITROVO tempo permettendo , ore 10.30 , parcheggio agriturismo RACMAN località PESEK , casa rosa/ocra a destra prima del confine italo/ sloveno.
Faremo un facile giro  (qui mappa e gpx allegati) di circa 30 km. su asfalto e terreno carsico, come al solito camera d’aria di scorta, casco consigliato, documenti validi per l’ espatrio. Bici TREKKING , MTB, E- BIKE.

2° RITROVO  ore 12.45 presso l’ AGRITURISMO RACMAN per iniziare il pranzo tutti insieme.

IL GRUPPO GITE FIAB TRIESTE ULISSE

 

Totale visite n°: 132

In primo piano

Nel 2019 inizierà a prendere forma la ciclabile Muggia-Trieste

Mercoledì 12 dicembre c’è stato un incontro tra il Vicesindaco di Muggia ed assessore all’Urbanistica Francesco Bussani e una delegazione di FIAB Muggia per fare il punto sulle azioni che si stanno programmando per promuovere nella cittadina rivierasca la mobilità attiva in bicicletta. Il primo tema affrontato nell’incontro è stato il percorso ciclabile Muggia-Trieste sul […]

“A MARGHERITA TRA LE STELLE ALPINE” – ciclovanza in Engadina: Manifestazione di interesse

 Per l’estate 2019, viene proposta una ciclovacanza diversa: una settimana stanziale, in Svizzera – Regione Engadina – Pontresina, dal 20/07 al 27/07. L’Engadina è sì famosissima per lo sci di fondo e quello alpino, sede di gare mondiali di sci, bob, equitazione, polo sulla neve, etc… ma è un posto altrettanto stupendo in estate, se […]

AIDA: la nuova ciclovia da Trieste a Torino

Sabato 22 settembre parte da Trieste la Bicistafetta FIAB, iniziativa istituzionale, giunta alla sua 18.ma edizione, volta a promuovere la realizzazione della rete ciclabile nazionale BICITALIA. La Bicistafetta si snoderà sul percorso del progetto della nuova ciclovia AIDA, Alta Italia da Attraversare, che collegherà Trieste a Torino. Lungo i 900 chilometri  la ciclovia AIDA attraversa  4 […]