Pochi ma buoni?  No anzi sempre più numerosi… . Di chi si parla ? Ma dei ciclisti urbani di Trieste, quelli che in questa città caotica e dal traffico a motore impossibile girano in bici per la città apprezzando la velocità, la comodità e tutti gli altri vantaggi che l’uso della bicicletta comporta.
Diventare ciclista urbano non necessita di alcuna virtù: basta solo rendersi conto che il muoversi in bicicletta dà un gran vantaggio rispetto a muoversi in macchina. Certo vi è qualche inconveniente: qualche salita può sembrarci insormontabile e magari si giunge in ufficio un filino sudati: ma son cose sopportabili. Non credete invece a quelli che vi dicono che è troppo inquinato per andare in bici:  l’inquinamento è democratico e non distingue tra i polmoni del ciclista e quelli dell’automobilista. Anzi, ogni tanto il ciclista riesce anche a cavarsela meglio perché  con la bici può pedalare su strade meno trafficate e di conseguenza meno inquinate.

È però evidente il pessimo trattamento riservato in quel di Trieste a chi va in bici. Costoro sono infatti trasparenti per molti  automobilisti e motociclisti e,  cosa assai più triste, sono invisibili anche per chi ci amministra.  Di questo ce ne siamo accorti da un po’ ormai noi di Ulisse-FIAB ed è  per questo che ci sforziamo di farci vedere e sentire con tutte le nostre iniziative e vi invitiamo a dare il vostro contributo: pedalate, pedalate, pedalate!  E se in più volete darci una mano scriveteci alla mail info_chiocciola_ulisse-fiab.org

Trieste cicloabile

(la nostra)  visione di città a misura di bicicletta

Ciclo attività

per sensibilizzare e promuovere l’uso della bici…

Pedali sicuri

qualche dritta per pedalare in sicurezza e nel rispetto del codice e degli altri utenti della strada

Ciclo mappe

disegnamo una mappa di Trieste ad uso del ciclista urbano

Totale visite n°: 6535