Lago Circonio – Sabato 23 aprile 2016

imm_1

 

imm2

 

Il lago Circonio – Cerkniško jezero è il più grande lago carsico intermittente d’Europa, attraverso i suoi inghiottitoi scarica gran parte dell’acqua per trasformarsi in una vasta piana nei mesi di siccità. La profondità massima raggiunge i 10 metri, ma quella media solo 1 metro, a causa delle irregolarità del suo volume. Il lago è una grande riserva ornitologica con più di 200 specie di uccelli.

Il giro si svolge attorno il lago, dove sono situati diversi piccoli abitati. E’ prevista la visita al museo dove  fanno vedere il fenomeno del lago che appare e scompare su di un enorme plastico, illustrano in un filmato la flora e la fauna, nonché le tipiche imbarcazioni di questo posto scavate in un tronco di legno.

Durante il percorso potremo scattare qualche bella foto, ammirare il lago in tutta la sua estensione e il Monte delle Streghe (Slivnica – 1.114m).

Pranzo al sacco o sosta in una locale gostilna.

https://it.wikipedia.org/wiki/Lago_di_Circonio

Km  40 circa, percorso misto asfalto-sterrato con saliscendi iniziali e finali, pianeggiante nella parte intermedia, difficoltà medio-facile.

____________________________________________________________________________________

Anello di Ljubljana – Domenica 24 aprile 2016

imm5

imm6

Il sentiero unisce il desiderio di vivere in modo sano e la conservazione della memoria storica. Il tracciato si snoda lungo i 33 km dell’ antica recinzione militare, con filo spinato, della seconda guerra mondiale. Il sentiero è destinato alle passeggiate e al podismo, vi si può anche pedalare con biciclette e viene infatti usato quotidianamente dagli abitanti di Ljubljana.

Chiamato anche Sentiero lungo il filo oppure Anello Verde, è in gran parte sterrato, ma porta anche nei quartieri residenziali della città ed è asfaltato. In vari tratti è attorniato da viali (7.400 alberi con 49 specie), inoltre è segnato con cartelloni, sui quali si vede il tracciato, e con segnali metallici rotondi, posizionati sul terreno. Lungo il percorso si trovano 102 pilastri commemorativi che indicano la posizione degli ex bunker.

 

Il sentiero è molto naturalistico e pieno di punti di interesse, lungo il tragitto verranno fornite informazioni e curiosità delle zone visitate. Pranzo al sacco o in una locale gostilna.

 

http://www.visitljubljana.com/it/attivita/natura-vacanze-attive/31716/detail.html

 

http://www.visitljubljana.com/it/attivita/natura-vacanze-attive/31716/detail.html?encodedParam=poi#tabs

 

Km 40 circa, percorso misto asfalto-sterrato, difficoltà medio-facile (con salita su una collina, facoltativo).

_____________________________________________________________________________________

 

La palude Barje di Ljubljana – Lunedì 25 aprile 2016

 

 imm4

imm3

Barje si trova nella parte meridionale e sud-orientale del bacino di Lubiana, misura circa 160 chilometri quadrati. Il suo aspetto è stato concreato ed è ancora oggi segnato dal fiume Ljubljanica.

A causa delle caratteristiche straordinarie del suolo delle zone umide e anche del fondo della Ljubljanica, si sono conservate le testimonianze di tutti i periodi storici e di tutte le culture. L’acqua ha permesso la conservazione delle materie organiche come il legno, la stoffa, i resti di piante e scheletri.

Gli archeologi hanno trovato più di 10.000 oggetti appartenenti a diversi periodi storici che sono conservati nei musei di Lubiana e alcuni musei stranieri. Tra i reperti più importanti c’è la più antica ruota di legno del mondo, costruita tra il 3350 e il 3100 a.C.

I palafitticoli abitavano nei villaggi di palafitte ovvero abitazioni lacustri, insediamenti di legno, costruite su pali piantati nei fondali delle paludi o dei laghi (periodo del mesolitico circa 5000 anni a.C. fino all’età del bronzo circa 1000 anni a.C.).

I palafitticoli giravano con barche, scavate nei tronchi d’albero, chiamate piroghe. Vivevano di caccia, di pesca, di allevamento e di agricoltura primitiva.

A causa dei movimenti tettonici, delle interruzioni e sovrapposizioni dei fiumi, nella zona di Barje si sono formati paludi e torbiere, nei quali molte piante rare ed interessanti specie di animali hanno trovato il proprio habitat, soprattutto uccelli e animali selvatici, ma anche farfalle colorate (89 specie). Lì nidificano anche 100 specie di uccelli, oltre la metà di tutte in Slovenia. Ancora più numerose sono quelle specie di uccelli che svernano nella palude di Lubiana o interrompono qui il loro volo verso luoghi più caldi. Vi trovano rifugio gli uccelli europei e mondiali in via di estinzione e le specie di uccelli rari come il re di quaglie, il grande chiurlo, la quaglia, la beccaccia, l’assiolo, lo stiaccino, la locustella e l’albanella reale.

La chiesa di San Michele a ?rna vas costruita tra il 1937 e il 1940 su disegno dell’architetto Jože Ple?nik è il più bel monumento architettonico nella palude di Barje a Lubiana. A causa del terreno instabile la chiesa riposa su circa 350 pilastri di otto metri ciascuno.

L’ interno è originalmente decorato da Ple?nik che aveva un senso spiccato per l’architettura popolare. Tra l’altro si prese cura delle caratteristiche speciali, come l’altare a forma di armadio, l’orologio da parete, ecc.

Pranzo al sacco o sosta in una locale gostilna.

 

http://www.visitljubljana.com/it/attivita/natura-vacanze-attive/15801/detail.html

 

 

Km 44 circa, percorso asfalto e sterrato, difficoltà facile

_____________________________________________________________________________________

Modulo di iscrizione: Scarica qui

N.B.:Portare con sé documento per l’espatrio ( documento d’identità o passaporto ), munirsi di vignetta per l’autostrada (facoltativo), arrivo sul posto con mezzi propri

           Ritrovo sabato 23 aprile 2016 alle ore 10.00 presso il l parcheggio del museo del lago di Circonio Jezerski Hram a Dolenje Jezero 1/E, località Cerknica.

           Seguirà avviso con dettagli sul programma dei tre giorni

 

Capogita

Martina Doljak  Cell. +39.3200460704          mdoljak@libero.it

Roberto Siega              Cell +39.3356935790

Totale visite n°: 1333