Mercoledì 12 dicembre c’è stato un incontro tra il Vicesindaco di Muggia ed assessore all’Urbanistica Francesco Bussani e una delegazione di FIAB Muggia per fare il punto sulle azioni che si stanno programmando per promuovere nella cittadina rivierasca la mobilità attiva in bicicletta.

Il primo tema affrontato nell’incontro è stato il percorso ciclabile Muggia-Trieste sul quale nella primavera del 2017 FIAB aveva presentato uno studio di fattibilità.  Ad inizio 2019 l’UTI Giuliana realizzerà il progetto complessivo di questo fondamentale percorso utile sia per gli spostamenti casa-lavoro che per il cicloturismo. Il progetto fa infatti parte del percorso EuroVelo 8 (Cadice-Atene), del tratto mancante della ciclovia Parenzana ed attraversa rioni popolari e molte attività commerciali ed industriali. Bussani ha confermato l’importanza per la Giunta Marzi di quest’opera e che “far passare la ciclabile sul ex provinciale 14 è la scelta migliore” nel tratto tra Aquilinia e Ospo. Sempre sul tragitto Muggia-Trieste già nel 2019 partiranno i lavori di due brevi ciclabili: il primo dalla nuova rotonda dell’Ospo fino alla sede dei Vigili del Fuoco e il secondo all’ingresso di Muggia su via Battisti.

Secondo tema affrontato è stato la realizzazione di un Biciplan come previsto dalla nuova legge regionale 8/2018. FIAB ha ricordato che ad inizio 2019 la Regione concluderà e comunicherà ai comuni le linee guida per la realizzazione di questi piani e che cofinanzierà il 50% della spesa. Per questo Luca Mastropasqua, presidente di FIAB Trieste, ha chiesto al Comune di Muggia si attivarsi per predisporre tutti i passi necessari  per avere un Biciplan entro la fine del 2019. La spesa stimata per la realizzazione di questo fondamentale strumento di pianificazione è di 15.000/20.000 euro. In attesa della comunicazione ufficiale da parte della Regione FVG, Bussani sottoporrà l’argomento alla Giunta preannunciando che col bilancio preventivo comunale al voto in dicembre non sarà possibile sostenere questa spesa. Si valuterà a tempo debito la possibilità di finanziare tale studio, previo un necessario coordinamento con l’UTI Giuliana per ottimizzare le risorse.

Per gli interventi in via Roma a tutela degli utenti deboli (passaggi pedonali rialzati ed altri strumenti di moderazione della velocità) previsti da una recente mozione approvata in Consiglio Comunale, non sono al momento previste risorse nel bilancio preventivo per interventi strutturali ma è solo prevista la modifica della segnaletica. FIAB ritiene importante ed urgente fare delle modifiche strutturali e si augura e chiede che le risorse vengano trovate già nel prossimo assestamento di bilancio.

Ultimi 2 temi discussi sono stati la ciclabile da Muggia a Lazzareto che verrà alla luce solo dopo il 2020 quando i lavori di Acquario e quelli tra Porto San Rocco e molo T saranno conclusi e la ciclabile di viale XXV aprile dove purtroppo l’impegno preso con una delibera nel 2015 dalla precedente consiglia tura non è stato ancora mantenuto.

Il vicesindaco e la delegazione di FIAB si sono lasciati con l’impegno di un incontro a breve sia per un aggiornamento sulla ciclabile Muggia-Trieste che sul tema Biciplan.

Luca Mastropasqua ha voluto infine sottolineare quanto gli investimenti a favore della ciclabilità abbiamo ricadute positive non solo su chi si muove con questo mezzo di mobilità sostenibile ma per tutta la città grazie alla promozione di stili di vita sani, alla riduzione del traffico e dello smog e alla rivitalizzazione delle attività commerciali del centro storico grazie al cicloturismo.

Totale visite n°: 180