La gita del 7 Luglio partirà da Capodistria, con ritrovo ore 10 al parcheggio davanti al Cimitero. Dovessero esserci problemi di parcheggio, si può andare dritto oltre la rotatoria antistante, e dopo 200m circa ci sono ampie aree libere, particolarmente vantaggiose quelle sotto le rampe autostradali perché ombreggiatePercorreremo strade secondarie verso Bertocchi fino a raggiungere il Risano, e da qua inizieremo a risalire la valle del fiume con qualche breve tratto su strada bianca.Faremo una sosta presso il labirinto del Risano, dove chi vorrà potrà cimentarsi nel percorso, gli altri potranno usufruire dell’ombra di alcuni alberi per ristorarsi.Poi ripartiremo per Covedo (Kubed) utilizzando la strada principale. Purtroppo i numerosi sentieri che consentono di stare all’ombra e fuori dalla strada principale non sono percorribili in bici.Su strada, potremmo trovare il traffico di vacanzieri, quindi mi raccomando di stare in fila indiana, con drappelli di poche persone e distanziati dai precedenti per consentire alle macchine i sorpassi dei ciclisti.Giunti a Covedo, potremo godere per tutto il rimanente percorso di strade secondarie e poco trafficate.Faremo un percorso prevalentemente in cresta sui colli , con scorci molto belli sia guardando all’entroterra che verso il mare. In particolare, giunti a Tersecco (Trsek) godremo di un paesaggio degno alla pari di quelli toscani. Consiglio selfie in tutte le pose.Tersecco – Wikipedia

Tersecco – Wikipedia
Mappa di localizzazione: Slovenia
Tersecco

Poi scenderemo verso la sorgente del Dragonia, e torneremo in cima ai colli affacciati al golfo di Capodistria. Con il territorio ondulato arriveremo a ridosso di Isola , che raggiungeremo con una divertente discesa tra olivi e vigne.Giunti a Isola, dovrebbe rimanere il tempo per fare un bagno ristoratore sul lungomare (Punta Gallo) detta anche “el scoio”In alternativa, o a seguire del “tocio”, consiglio di fare un giro tra le viuzze a cercare le tavole bronzee che riportano le regole dettate dal podestà, in certi casi molto curiose e divertenti, pure in latino per chi lo conoscesse.Libertà per cenare in zona, e a seguire rientro tramite la ciclabile parenzana con luci di segnalazione.Chi deciderà di perdersi la parte ludica a Isola, potrà rientrare liberamente verso Capodistria senza il pericolo di perdersi, basta seguire la costa… 🙂
La gita è adatta a tutti i tipi di bici, in ottimo stato, con freni efficienti. Camera d’aria di scorta, luci adeguate, casco consigliato. Documenti validi per l’espatrio, saremo in SLOVENIA.Il percorso è “mangia bevi”,  circa di 50km. / 1000 metri di dislivello, con continui saliscendi, classificabile come media difficoltà, ma se ci sarà sole limpido non esisterei considerarla impegnativa, raccomando quindi di portare parecchia acqua e protezioni solari, chi vuole anche l’ombrellone.
Pranzo al sacco durante la giornata, sardoni o civa e pivo la sera.Vi aspetto numerosi e poco lamentosi, la gita è così, vista e piaciuta.


Riccardo De Luca

ISCRIZIONI: Giovedì 4 luglio in sede ULISSE , dalle 19.00 alle 20.30 oppure mail  riccardodeluca@yahoo.com  – Cell.3383137345Escursione riservata ai soci FIAB iscritti nell’ anno 2019, possibilità iscrizioni alla partenza.

Liberalità pro ULISSE  2 Euro. IN CASO DI METEO AVVERSO LA GITA VERRÀ RINVIATA

Scarica qui la traccia gpx per navigatore GPS


IL GRUPPO GITE FIAB TRIESTE ULISSE

Totale visite n°: 112