Newsletter

Tutti gli articoli della categoria:
‘Trieste ciclo abile’

ISTRIA, BORA E…..VENTENNALE ULISSE weekend 20 – 22 ottobre 2017.

Ritorna il nostro appuntamento biennale di  ISTRIA,BORA E……quest’anno il nostro mini cicloraduno si terrà a PARENZO presso l’ hotel 4 stelle VALAMAR DIAMANT e corrisponderà anche con i vent’anni della fondazione del gruppo FIAB TRIESTE ULISSE. Per questa occasione abbiamo pensato ad una serie di festeggiamenti ma anche a tre giorni di belle pedalate in terra istriana. PARENZO  poi, […]

22-24 Maggio 2015: SUL FIUME MUR – STIRIA

Gita SUL FIUME MUR – STIRIA (anticipata al 22 MAGGIO precedente prevista per il 6 giugno)   Venerdì 22 maggio:  Partenza primo gruppo da TRIESTE ore 15: Obbligatoria: la vignetta per l’autostrada slovena, non necessaria vignetta austriaca Arrivo ore 18 dopo circa 300 km quasi tutti in autostrada. Bici in parcheggio hotel LANG tre stelle: 35 euro a […]

Trieste si muove così : Invito alla compilazione del questionario ONLINE

Abbiamo visto che ACI Trieste ha lanciato questo questionario per conoscere come ci si muove a Trieste. http://www.trieste.aci.it/spip.php?article3504 Ci sembra una iniziativa interessante dove i nostri spostamenti ciclabili di lavoro devono trovare posto ed essere monitorati. Vi invitiamo quindi a compilarlo dando rilevanza ai vostri spostamenti in bici ed evidenziando nella sezione proposte quelle che la […]

Troppi i morti sulle strade, più fondi per città slow

Prevedere nella prossima finanziaria regionale contributi ai Comuni per la realizzazione di strumenti utili a moderare la velocità, ma anche zone con limite di 30 km/h e percorsi casa-scuola, è quanto hanno chiesto giovedì 6/11 alla IV Commissione del Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia i rappresentanti di Rete Mobilità Nuova FVG, alla quale aderiscono una serie di associazioni […]

Senso unico eccetto bici … Egregio Sindaco

In questi mesi si stanno discutendo in Parlamento delle modifiche al Codice della Strada. Questa riforma è un momento fondamentale per colmare il divario normativo tra il nostro paese e il resto d’Europa in termini di mobilità nuova. E’ un’occasione per introdurre anche in Italia quelle azioni finalizzate a facilitare e rendere più efficaci gli interventi […]